Marvel – I panel all’ECCC 2018: da Wolverine a Venom

0
Sabato 3 Marzo 2018 si è tenuto l’Emerald City Comic Con, una convention annuale che si tiene a Seattle. Vediamo i panel di Marvel Comics, con gli autori e le dichiarazioni.

QUESTA NEWS POTREBBE CONTENERE SPOILER

Cates ha dato il via al suo panel con la conferma che la sua serie di Venom vedrà Eddie Brock come protagonista e sarà decisamente più oscuro di quanto i fan si possono aspettare. Spostandosi sul suo Ghost Rider Cosmico sottolinea ancora che sarà la cosa più folle che abbia mai creato.

Charles Soule ha parlato di Hunt for Wolverine e di come sia un vero e proprio seguito di La Morte di Wolverine del 2014. La serie sarà scritta dal già citato Soule e dal disegnatore di Civil War II e Defenders, David Marquez e darà vita a quattro diverse miniserie per riportare sulla scena Logan in grande stile. Adamantium Agenda sarà una storia d’azione e avventura, che gioca sull’effetto nostalgia ed avrà come ospiti fissi molti co-protagonisti di Wolverine su New AvengersClaws of Killer è un fumetto horror, senza compromessi. Mistery in Madripoor, dice Soule, non sarà una storia d’amore, ma non disdegna di affrontare i trascorsi del personaggio con persone come Tempesta, per fare un esempio. Weapon Lost, scritta sempre da lui e disegnata dall’italiano Matteo Buffagni, ha i tratti di una storia di detective.

Burrows ha parlato del suo lavoro su Moon Knight con lo scrittore Max Bemis, dicendo che il fumetto era “così divertente da lasciarsi andare. […] E’ davvero divertente disegnare persone che si prendono a pugni fra di loro.”

Su Runaways, Anka ha parlato della collaborazione con la scrittrice Rainbow Rowell, che ha trovato fama come scrittirice di romanzi young adult. Anka ha detto che Rowell è cresciuta leggendo fumetti, quindi “non ha mancato un colpo.” Anka ha anche detto che fra di loro si è instaurato un vero lavoro di partnership sul fumetto, “Le nostre mani sono del tutto insieme.”

Brisson ha parlato di  Old Man Logan e Iron Fist. Il primo vedrà il personaggio cercare di fare i conti con la sua vecchiaia e accettare un destino di semi-ritiro. Con il Wolverine originale dell’Universo Mavel, non sarà facile per Vecchio Logan trovare un posto nel mondo.

Nei numeri tie-in di Iron Fist per  Doctor Strange: Damnation, vedremo Danny Rand coinvolto a Las Vegas in una mischia al casinò che includerà qualche “personaggio ben approfondito.”

Parlando di Punisher, Rosenberg ha dichiarato che il prossimo arco narrativo con il numero #224 sarà ambientato a New York: “Castle ha imparato ad amare l’armatura e le grandi possibilità che gli garantisce. Ora è a New York a caccia di chi un tempo era fuori dalla sua portata. Ma gli eroi di New York non sono felici di vederlo. Frank non è un eroe, e per gente come Carol Danvers questo non va bene. Così come per Luke Cage, Daredevil e altri. Preparatevi a un sacco di volti noti che tenteranno di portargli via l’armatura.”

Per quanto riguarda la miniserie New Mutants: Dead Souls, disegnata da Adam Gorham e Michael Garland, che debutterà il 14 Marzo, Rosenberg dichiara: “Sarà qualcosa di piuttosto diverso da quello che i fan si aspettano dalle storie sugli X-Men. Non sono esattamente dei supereroi. Investigano eventi paranormali. Gli status quo cambiano in grandi modi. Ci saranno molti cameo e apparizioni sorprendenti. […] Strana, cospirazionista, inquietante, lenta, è un’avventura horror. Non è come ogni altra cosa che avete mai letto.”

In chiusura, c’è stata al sessione di Q&A. Soule ha risposto a varie domande fra cui una su Laura Kinney e Old Man Logan, dicendo che le miniserie aiuteranno anche i loro personaggi ad apprendere del ritorno di Wolverine e del loro collocamento dopo questo. E che sarebbe divertente scrivere un numero con Logan che legge tutte le news da quando lui è morto. C’è stata inoltre una domanda sulla dichiarazione di Bendis a proposito di un crossover Marvel/DC. Gli autori hanno risposto con entusiasmo: Donny Cates vorrebbe un Thanos vs Darkseid, per mettere a letto quest’ultimo oppure un Superman vs Darth Vader ha aggiunto Soule. Anka invece vorrebbe vedere Karolina e  Nico fare shopping con Starfire e Raven.

In ultimo c’è stata qualche confessione da parte degli autori. Il sogno di Donny Cates è scrivere Thor, quello di Ed Brisson una serie su Speedball, per tirare fuori tutto l’enorme potenziale del personaggio, e Rosenberg prega di essere un giorno lo sceneggiatore degli X-Men.

Passiamo ora all’altro panel e vediamo cosa hanno detto sulle loro serie Ryan NorthMargaret StohlJeremy Whitley e Jim Zub.

Stohl : “Life of Captain Marvel è stata una collaborazione molto divertente. Ho lavorato fianco a fianco con Joe Quesada e Steve Wacker, editor dell’iniziale reboot del personaggio. Ho avuto con me anche Sana Amanat che è il mio editor e, finché ha potuto, Axel Alonso. Si è tenuta una riunione specifica per questo personaggio e abbiamo scavato davvero, davvero a fondo dentro di lei. Si tratta di una storia molto personale, che parla di famiglia.”

North ha parlato di una storia autoconclusiva per le serie di Unbeatable Squirrel Girl, con Doreen e Nancy bloccate nel tempo. Per poi giungere ad un arco narrativo di quattro numeri con la protagonista e Kraven che si ritroveranno in una Escape Room in versione supereroistica che andrà a chiudere diverse storyline.

Zub ha invece manifestato il suo entusiasmo per la serie vendicativa su cui è al lavoro: “No Surrender è enorme, sorprendente e contiene una quantità vergognosa di personaggi. Questa storyline è destinata a segnare la fine della presente era degli Avengers e a pulire la lavagna per loro. Sia metaforicamente che letteralmente, in alcuni casi.”

 

Whitley ha parlato della sua esclusiva con ComiXology che rappresenta un vero e proprio tie-in del film Thor: Ragnarock. “Con Thor vs. Hulk: Champions of the Universe, volevamo raccontarvi una storia sulla competizione fra questi due personaggi. L’idea era di puntare a qualcosa di grande e folle e lo abbiamo fatto. Potrete vedere una versione divertente e casinista di Thor, simile a quello che avete visto in Thor: Ragnarok, e l’Hulk classico che tutti quanti amiamo sentir parlare a monosillabi.”

Nel panel era presente anche Darren Shan. L’editor ha aggiornato brevemente i fan su alcune novità che riguardano le trame delle testate mutanti. Vedremo presto il ritorno di Magneto sulle pagine di X-Men: Blue che formerà un nuovo team con Polaris, Daken e Jimmy Hudson. Ha ricordato a tutti il matrimonio dell’anno fra Kitty Pride e Colosso che si terrà su X-Men: Gold. Shan ha anche citato lo speciale X-Men: Wedding Special con i testi di Chris Claremont. Infine, parla della conclusione di Generation X, informando che Jubilee non è più un vampiro. Evento importante per i fan e che lascia speranze per un suo ritorno in future serie mutanti.

Fonti: CBR | CBR

telegra_promo_mangaforever_2