Disney: ecco i primi dettagli sul servizio streaming

Pubblicato il 9 Febbraio 2018 alle 11:00

Partirà in autunno 2019, Netflix si tiene le serie Marvel, quelli vietati ai minori su Hulu, tanti contenuti originali in produzione.

Come riporta in esclusiva Deadline, il servizio streaming che Disney lancerà nell’autunno 2019 comincia a cristallizzarsi e arrivano i primi dettagli da fonti interne. Com’era prevedibile tutto tace al momento per la parte 21st Century Fox in seguito al recente maxi accordo, mentre per quanto riguarda il resto qualche dettaglio c’è, ed è molto interessante.

Prima il servizio streaming Disney verrà lanciato negli Usa per poi espandersi oltreoceano in un secondo momento (quindi per l’Italia bisognerà avere un po’ di pazienza come successo con qualsiasi servizio streaming finora). Non ci saranno film vietati ai minori e sarà incentrato su contenuti originali Disney ovviamente. I prodotti classificati con bollino rosso andranno sul servizio on demand Hulu (aggiuntosi in seguito all’acquisizione di Fox), mentre per il momento le serie Marvel/Netflix rimarranno dove sono e sarà quindi ancora Netflix a lanciarle e a continuare l’universo televisivo costruito finora.

L’obiettivo per il primo anno di vita del servizio al momento è produrre dai quattro ai cinque film e cinque serie tv ad hoc per il servizio streaming. Il costo è stimato dai 25 ai 35 milioni per 10 episodi, ma un progetto seriale potrebbe avere anche 100 milioni di budget.

Per ora le priorità che riporta Deadline sono le seguenti:

Per quanto riguarda i film, ci sono Don Quixote, da una sceneggiatura di Billy Ray, Lilli e il Vagabondo, l’adattamento della trilogia fantasy di Charlie N. Holmberg The Paper MagicianStargirl, diretto da Julia Hart; e Togo, diretto da Ericson Core. In post produzione risultano anche Magic Camp diretto da Mark Waters, e Noelle diretto da Mark Lawrence con Anna Kendrick (Into the Woods), Bill Hader e Shirley MacLaine. La priorità sarà data anche a Tre uomini e un bebè, La spada nella Roccia, e Timmy Failure che coinvolgerà Tom McCarthy (Il caso Spotlight).

Sul fronte tv invece ci saranno High School Musical, una serie animata tratta da Monsters & Co., una serie live-action Marvel e una serie del franchise di Star Wars.

I nomi coinvolti nel servizio streaming saranno il responsabile della programmazione Agnes Chu, in precedenza ai contenuti originali di ABC, il canale generalista di proprietà Disney, e con Bob Iger all’apertura di Shanghai Disney Resort e al rilancio del franchise di Star Wars e più recentemente in Walt Disney Imagineering; Sean Bailey presumibilmente a capo dei live-action family film; Tendo Nagendo probabilmente sostituto dell’attuale posto di Bailey, Sam Dickerman e Louie Provost.

Fonte: Deadline

Articoli Correlati

Daniel Craig è 007 per l’ultima volta in No Time To Die, lo straordinario 25° capitolo della saga di James Bond,...

22/11/2021 •

16:54

Le novità Anime Factory di Gennaio 2022 sono disponibili per il preordine sullo store Fan Factory di Koch Media Italia. Tra le...

22/11/2021 •

14:06

Le uscite anime Dynit di Gennaio 2022 vedono la pubblicazione delle nuove stagioni di Bleach e di InuYasha. Esce, inoltre, il...

22/11/2021 •

11:26