Bonelli, uscite della settimana 29 gennaio – 4 febbraio 2018

0
Sei gli albi della casa editrice milanese a finire in edicola questa settimana.

Il ricordo di una guerra finita da tempo perseguita i protagonisti delle due storie complete pubblicate su Agenzia Alfa 40, in edicola dal 30 gennaio. Il quadrimestrale, con copertina di Fabio Jacomelli propone ai lettori anzitutto “Moth” (Soggetto e sceneggiatura: Lucio Sammartino; Disegni: Fabio Jacomelli): Nathan e le Walkyrie sono impegnati in un’operazione di recupero nelle profondità dello spazio. Le cose, però, non sono quelle che sembrano, e sfuggire alla mortale cometa Moth sarà tutt’altro che facile. L’altra storia è “Il fabbricante d’armi” (Soggetto e sceneggiatura: Stefano Piani; Disegni: Pier Gallo): dopo la fine della guerra tra le stazioni orbitanti, l’Agenzia Alfa viene coinvolta in un’indagine che porterà gli agenti a scoprire la terribile verità che si nasconde all’interno di una delle famiglie più ricche della Città Est.

Myrna è evasa, e sappiamo bene a chi darà la caccia, come vedremo in Julia 233, “Myrna: la via della libertà”. Il mensile, in edicola da giovedì 1° febbraio, ha soggetto di Giancarlo Berardi, sceneggiatura dello stesso Berardi e di Maurizio Mantero, disegni di Steve Boraley e copertina di Cristiano Spadoni. Torna Myrna Harrod, dunque, la camaleontica e spietata serial killer, nemica giurata di Julia. Con una rocambolesca fuga dal manicomio criminale dov’è rinchiusa, Myrna trova la via della libertà e Julia non è più al sicuro.

Scanlon Creek è una città senza Legge, dove regna un uomo d’affari senza scrupoli, come risulterà evidente in “Il ritorno di Blondie”, albo numero 631 della serie mensile Zagor. Blondie evade in maniera rocambolesca da un carcere nel cuore dei Monti Appalachi. La sua non è una fuga verso la libertà, bensì alla ricerca di qualcosa forse legato al suo passato, a Nord, in una città: Scanlon Creek. Per una fortunosa coincidenza, anche Zagor e Cico si dirigono nello stesso luogo. L’albo, in edicola dal 2 febbraio, ha testi di Antonio Zamberletti, disegni di Mauro Laurenti e copertina di Alessandro Piccinelli.

Sono belle e letali le lanterne rosse di Ah-Toy che si incontrano nella lettura di Dampyr 215, “Chinatown”. Il mensile, atteso in edicola a partire da sabato 3 febbraio, ha soggetto e sceneggiatura di Claudio Falco, disegni di Luca Raimondo e copertina di Enea Riboldi. Da più di un secolo, la bella Ah-Toy tiene in pugno i destini di Chinatown, ma il poliziotto vampiro Jim Fajella è sulle sue tracce. Tra intrighi, agguati e massacri, con l’intervento di Harlan e dei suoi compagni, la vecchia Chinatown torna a una nuova vampiresca vita.

“Ormai non ci resta che giocare l’ultima carta… uscire dal fortino e combattere!”. Con questa citazione viene presentato, sul portale web della Bonelli, l’albo numero 25 del quattordicinale Tex Classic, “L’orrenda notte”. L’assedio a Fort Kinder, nel cuore del territorio canadese, diviene sempre più drammatico. I guerrieri Saks spuntano da ogni angolo, frecce e tomahawk mietono vittime tra le Giubbe Rosse: la resistenza dei militari viene via via fiaccata e l’avamposto sembra ormai in mano ai diavoli dalla pelle rossa. Ma Tex, affiancato dal forzuto Gros-Jean, non si arrende: lotterà fino allo stremo pur di uscire da una situazione disperata. In edicola da venerdì 2 febbraio, l’albo ha testi di Gianluigi Bonelli e disegni di Aurelio Galleppini.

Sabato 3 ritorna anche un imprescindibile racconto di Tiziano Sclavi con al centro un catastrofico paradosso matematico: “Tre per zero”, albo numero 10 de Il Dylan Dog di Tiziano Sclavi. Il mensile ha testi di Tiziano Sclavi, disegni di Bruno Brindisi, copertina di Gigi Cavenago e colori di GFB Comics e Luca Bertelé. Il battito d’ali di una farfalla può causare un uragano, questo tutti lo sanno. Ma come nascono le crisi economiche? Per una scintilla, per un caso, per un capriccio del destino che cresce fino a diventare un mostro. Per fermarlo, Dylan Dog deve acchiapparlo per la coda, tornando indietro nel tempo e riavvolgendo il nastro degli eventi in una girandola di assurdità.

telegra_promo_mangaforever_2