Giappone: Sergente Maggiore sacrifica la vita per proteggere i colleghi da un’eruzione vulcanica

0
L’eroico sacrifico ha commosso l’intero paese!

Durante un’esercitazione di discesa libera sul monte Kusatsu-Shirane un vulcano attivo nella Prefettura di Gunma, le Forze di Autodifesa Terrestre giapponesi sono stati sorpresi dall’eruzione improvvisa del vulcano avvenuta il 23 gennaio scorso.

Per ripararsi dalle pietre spazzate in aria ad alta velocità, il gruppo di soldati, insieme al Sergente Maggiore Takayuki Izawa, hanno tentato di ripararsi in un piccolo boschetto nelle vicinanze.

Gli albero non sono stati sufficienti però a bloccare le centinaia di pietre che hanno iniziato a cadere dal cielo. È a questo punto che il Sergente Maggiore ha usato il proprio corpo come scudo per proteggere i colleghi.

Una delle tante pietre lanciate dall’esplosione ha colpito la schiena di Izawa provocandogli dei gravi danni ai polmoni. Inutile la corsa in ospedale. Il Sergente Maggiore Takayuki Izawa è morto durante il tragitto a causa in un arresto cardiaco. Aveva solamente 49 anni.

Altre 11 persone sono rimaste ferite a causa dell’eruzione del vulcano.

Fonte: RN

telegra_promo_mangaforever_2