One Piece – World Seeker: primi dettagli sul sistema di combattimento

0
Bandai Namco pubblicherà One Piece: World Seeker anche qui in Italia, ma la data di pubblicazione è fissata per un generico 2018.

Il numero 7 di Weekly Shonen Jump, disponibile in Giappone da lunedì 15 gennaio 2018, svelerà dei primi e timidi dettagli sul sistema di combattimento di One Piece: World Seeker, il videogioco action open-world “senza precedenti” ispirato al manga di Eiichiro Oda – One Piece, in relazione all’unico personaggio giocabile che controlleremo, ovvero, come già abbiamo avuto modo di apprendere grazie alle parole del Game Director del titolo, Monkey D. Rufy.

In particolare, la rivista manga giapponese rivela che il videogioco sarà costituito da un sistema di sparatutto in stile videogiochi in terza persona per i colpi alla testa.

Rufy sarà anche in grado di aggrapparsi a degli ostacoli lontani da lui, grazie all’abilità di estensione del braccio conferita dal frutto del Diavolo “Gom Gom”, al fine di muoversi e raggiungere rapidamente un’area. Può anche agguantare nemici lontani con lo stesso sistema appena citato ed effettuare colpi alla testa con meccaniche da sparatutto in terza persona.

Riproponiamo il trailer del videogioco:

One Piece: World Seeker è pensato come il videogioco per celebrare il ventennale di One Piece, il manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda, e per questo progetto senza precedenti sono coinvolti Shueisha, Toei Animation, Bandai Namco Entertainment e anche lo stesso creatore del franchise, Oda.

Il videogioco sarà disponibile anche in Italia su PlayStation 4, Xbox One e PC nel corso del 2018.

Fonte: gematsu

telegra_promo_mangaforever_2