James Gunn risponde alla polemica di Jodie Foster sui film di supereroi

0
Il regista è al lavoro su Guardiani della Galassia Vol. 3.

Come precedentemente riportato, Jodie Foster (Il Silenzio degli Innocenti, Contact) è stata intervistata dal Radio Times ed ha attaccato i film ad altro budget di Hollywood: “Andare al cinema, oggi, è come andare in un parco a tema. Gli studios realizzano pessimi contenuti per attirare il pubblico e gli azionisti. E’ come trivellare il terreno. Hai un guadagno immediato ma stai danneggiando la terra.”

“Stanno rovinando le abitudini del pubblico americano e del resto del mondo. Non voglio fare film di supereroi da 200 milioni di dollari.”

Dal suo account Twitter, James Gunn, regista della trilogia di Guardiani della Galassia per i Marvel Studios, è intervenuto sulla controversia: “Credo che la Foster abbia una concezione vecchio stile secondo cui i film spettacolari non possono essere provocatori. Spesso è vero ma non sempre. La sua concezione del sistema è piuttosto comune e non è totalmente priva di basi. La maggior parte dei film sui grossi franchise sono senz’anima ed è il vero pericolo per il futuro del cinema. Ma ci sono anche alcune eccezioni.”

“Perché il cinema sopravviva, credo che i film spettacolari debbano avere una visione e un cuore che di solito non hanno. E alcuni di noi stanno facendo del proprio meglio per muoversi in quella direzione. Creare film spettacolari che siano innovativi, umani e riflessivi è la cosa che mi entusiasma di più di questo lavoro.”

“Ma, per essere franchi, stando alle parole della Foster, lei sembra considerare i film come qualcosa che debba riguardare principalmente la sua crescita personale. Per me, questo può essere parte della ragione per cui faccio questo lavoro ma, se spendi milioni di dollari per fare un film, dev’esserci di più. Si tratta di comunicazione. Ma rispetto la Foster e quello che ha fatto per il cinema ed apprezzo il suo diverso punto di vista su Hollywood.”

telegra_promo_mangaforever_2