Creepy Japan: donna muore dopo essere stata segregata per 15 anni

0
Terrore ad Osaka: segregata per 15 anni muore per malnutrizione!

Il cadavere di Airi Kakimoto, 33 anni, pesava solamente 19 kg quando è stato rinvenuto nella sua casa in Neyagawa, prefettura di Osaka. A denunciare alla polizia la morte della donna sono stati gli stessi genitori, Yasutaka Kakimoto, 55, e Yukari Kakimoto, 53.

Dopo il rinvenimento del corpo, i coniugi sono stati arrestati in via preventiva, fino alla confessione avvenuta poche ore fa. I due avrebbero rinchiuso la figlia in una stanza di appena 3 metri quadrati per circa 15 anni, dandole un solo pasto al giorno. La vittima doveva avere, quindi, solamente 16 anni quando è stata rinchiusa dai genitori.

La polizia ha riferito che l’autopsia ha dimostrato che il corpo di Airi Kakimoto  si trovava in uno stato di estrema malnutrizione, con un peso di soli 19 kg per 145 cm di altezza. Alcune ferite sul corpo della vittima fanno ipotizzare possa essere stata costretta a letto con dei lacci.

Secondo le forze dell’ordine, i Kakimoto avrebbero ristrutturato la loro abitazione con il solo scopo di aggiungere la piccola stanza, dotata di una telecamera di sorveglianza e di una doppia porta che può essere sbloccata solamente dall’esterno.

Yasutaka Kakimoto e Yukari Kakimoto si sono giustificati affermando che la figlia soffriva di una malattia mentale che la rendeva violenta.

Fonte: JT
telegra_promo_mangaforever_2