Uscirà in home video il prossimo 14 febbraio.

Intervistato da Entertainment Weekly, Stephen King, autore di IT, ha spiegato il successo della trasposizione cinematografica: “Un’intera generazione di bambini tra gli 8 e i 14 anni è stata spaventata a morte da Tim Curry nella miniserie tv. Quando il film è uscito, hanno avuto la possibilità di rivisitare quell’esperienza della loro infanzia.”

“Poi c’è stata la diffusione virale di queste storie sui clown spaventosi. C’erano notizie dappertutto. E’ stato un numero diverso di fattori a decretarne il successo. E’ stato il film giusto al momento giusto.”

“Credo che anche Stranger Things abbia giocato un suo ruolo ma è una relazione incestuosa perché molte cose di quella serie tv mi ricordano cose che ho scritto. L’idea di un gruppo di ragazzini che affronta un terrore sovrannaturale appassiona il pubblico che ha l’occasione di fare il tifo per i buoni. Non succede spesso negli horror.”

“Quando ho visto un primo montaggio del film un anno fa in Florida ho capito che sarebbe stato un successo ma nessuno si sarebbe aspettato 700 milioni di dollari in tutto il mondo. Non me lo aspettavo ma il libro ha venduto molto. Come si suol dire: l’aumento della marea solleva tutte le barche.”

telegra_promo_mangaforever_2