La prima metà della serie animata, ispirata ai romanzi di TYPE-MOON e Yuichiro Higashide, è disponibile in italiano su Netflix.

Trasmesso lo scorso Sabato, gli elogi per la realizzazione tecnica dell’episodio 22 di Fate/Apocrypha non si sono ancora esauriti né da parte dei “semplici” spettatori né da parte dei colleghi autori — rimasti estasiati dalla resa dello scontro tra Karna e Siegfried.

Kinoko Nasu, autore di Fate/stay night e Garden of Sinners, ha partecipato a una proiezione privata della puntata e sul proprio blog ha commentato di aver assistito a qualcosa di stupefacente e meraviglioso, un capolavoro che non sfigurerebbe neppure su uno schermo da 100 pollici.

https://www.youtube.com/watch?v=fXN2QTxTZcc

Gli fa eco Yana Toboso, autrice di Kuroshitsuji – Black Butler, che dal proprio account Twitter fa sapere di essere sbalordita dalla qualità dei trenta minuti di animazione, elogiando in particolare il lavoro di Hakuyu Go — direttore dell’animazione dell’episodio insieme a Yurie Hama (Granblue Fantasy the Animation) e Rio (Barakamon) noto per il suo contributo a Black Butler – Book of Circus.

Realizzata da A-1 Pictures (Sword Art Online) sulla base dei romanzi di TYPE-MOON e Yuichiro Higashide, Fate/Apocrypha ha debuttato in Giappone il 1 Luglio 2017 e si comporrà di 25 episodi.

I primi 12 episodi sono disponibili su Netflix anche in Italiano dal 2 Dicembre 2017:

“Il furto del Graal Maggiore dalla città di Fuyuki crea una linea temporale alternativa, nella quale la Grande guerra del Sacro Graal raggiunge livelli mai visti prima.”

Fonte: ANN

telegra_promo_mangaforever_2