Stephen Dillane, l’attore che interpreta Stannis Baratheon nella serie Il Trono di Spade, ha rivelato di non aver amato molto lavorarci, anche a causa del fatto che non conoscesse fino in fondo la storia…

Stephen Dillane ha rilasciato di recente una intervista con The Times, nella quale ha rivelato di non aver capito molto della storia della serie di cui fa parte, e di non essere troppo emozionato dalla sua performance nei panni di Stannis.

Inoltre, non essendo particolarmente preso dalla storia, l’attore ha fatto un grande affidamento sul suo collega Liam Cunningham, che nella serie interpreta il fedele braccio destro di Stannis, Ser Davos Seaworth, per poter avere un quadro generale più chiaro della complessa storia dietro Il Trono di Spade:

Liam Cunningham è così appassionato alla serie. Investe molto in essa in un modo che penso sia commovente, ma non è stata questa la mia esperienza.

Ero completamente dipendente dal fatto che Liam dovesse dirmi di cosa parlavano le scene. Non sapevo cosa stavo facendo finché non abbiamo finito di filmare, e allora era troppo tardi.

Dillaine per questo si è sentito molto “scoraggiato” verso la fine delle quattro stagioni di Il Trono di Spade nelle quali ha recitato nei panni di Stannis:

Il danno era stato fatto. Ho pensato che nessuno avrebbe creduto in me ed ero alquanto scoraggiato verso la fine. Ho sentito di aver costruito un castello su fondamenta che non esistono.

Per quanto invece riguarda l’ottava stagione di Il Trono di Spade, questa è attualmente già in fase di produzione.

Fonti: IGN, The Times.

telegra_promo_mangaforever_2