In arrivo il biopic sul leader dei Queen.

Hollywood Reporter annuncia che la 20th Century Fox ha licenziato Bryan Singer (X-Men, Superman Returns) dalla regia di Bohemian Rhapsody, il biopic su Freddie Mercury, interpretato da Rami Malek (Mr. Robot).

Il licenziamento è dovuto alle assenze inaspettate di Singer dal set che hanno costretto Thomas Newton Sigel, direttore della fotografia, a sostituirlo. Rami Malek si sarebbe inoltre lamentato con la Fox per gli atteggiamenti “inaffidabili e poco professionali” del regista. Tom Hollander, interprete di Jim Beach, manager dei Queen, ha lasciato la produzione a causa del comportamento di Singer ed è poi stato convinto a tornare.

Singer ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Non volevo altro che finire questo progetto ed onorare l’eredità di Freddie Mercury e dei Queen ma la Fox non mi ha permesso di farlo perché ho dovuto occuparmi temporaneamente della mia salute e di quella dei miei cari. Bohemian Rhapsody è un mio progetto appassionato. Restano meno di tre settimane di riprese ed ho chiesto alla Fox una pausa per poter tornare negli USA e occuparmi di pressanti problemi di salute che riguardano uno dei miei genitori. E’ stata un’esperienza provante che ha avuto ripercussioni sulla mia stessa salute. Sfortunatamente, lo studio non ha accettato la mia richiesta e ha posto fine ai miei servizi. Non è stata una mia decisione e non dipende dalla mia volontà.”

La sceneggiatura di Bohemian Rhapsody è scritta da Anthony McCarten, nominato all’Oscar per La Teoria del Tutto. Il film racconterà la storia di Mercury e dei Queen. L’iconica band si è formata a Londra nel 1970 ed è conosciuta per brani come We will rock you, Another one bites the dust, Killer Queen, Don’t stop me now e molti altri. Malato di AIDS, Mercury è morto nel 1991.

Brian May e Roger Taylor, membri dei Queen, sono i co-produttori del film.

telegra_promo_mangaforever_2