Tutto il meglio del fumetto BD da Francia e Belgio

Festeggiamo insieme a Thorgal i 40 anni di attività con un volume dedicato al suo disegnatore principe.

La serie Isabellea si conclude, mentre Jean Harambat vince un prestigioso premio quest’anno.

Infine, una triste notizia per tutti gli amanti delle librerie di fumetti e due volumi consigliati a chi ama la Storia.

05 – Il figlio delle stelle, Thorgal, compie la veneranda età fumettistica di 40 anni quest’anno

Per l’occasione, il suo editore, Le Lombard pubblica un artbook in cui sono contenute tutte le copertine di Rosinski realizzate per la serie, con schizzi, disegni, acquerelli e dipinti poco conosciuti o inediti. Un bel libro che arriva al momento giusto in vista delle feste di dicembre.

Quando pubblicò le prime pagine di Thorgal nel 1977, su una sceneggiatura di Jean Van Hamme, Rosinski arriva sul Journal de Tintin con un background artistico non comune nella zona franco-belga. A quel tempo, si tentava infatti di riprodurre gli schemi creativi di Hergé, Jacobs o Franquin. Solo pochi, Vance, Hermann, Dany o Cosey erano le riconoscibili eccezioni.

Il disegno di Rosinski, come Jacobs, invece, ha un forte background accademico ispirato alla “grande pittura”, incoraggiata, per quanto riguarda l’artista polacco, dalla formazione accademica del potere comunista per esaltare il “realismo socialista”. Quindi abbiamo in Rosinski un grande conoscitore di anatomia, composizione e prospettiva. A questo si aggiunge un’esperienza illustrativa pluriennale nel suo Paese.

Grazie alle abilità sue e dell’autore il duo Rosinski-Van Hamme non ci mette molto per rendere Thorgal una delle serie più importanti del fumetto franco-belga.

telegra_promo_mangaforever_2