L’attore ha recentemente parlato del personaggio a Nerdist.

Chi segue la stagione USA di Arrow sa che Oliver Queen, “accusato” pubblicamente di essere Green Arrow, si è difeso spiegando che l’immagine presa come prova era truccata e, al posto del suo viso, poteva tranquillamente essere messo Bruce Wayne.

Il nome non è di certo di quelli che passa inosservato: l’ammissione che nell’Arrowverse si conosce Batman e Bruce Wayne ha aperto tutta una serie di possibilità su eventuali cameo del Cavaliere Oscuro. Ma come è nata tutta questa situazione? Lo spiega proprio Stephen Amell, in una recente intervista a Nerdist.

“Mi è venuto in mente, ho pensato che sarebbe stata una buona opportunità da sfruttare e ne ho parlato con Greg (Berlanti). Così l’ho detto a lui proponendogli di andare a chiedere il permesso a Geoff Johns. Casualmente poi, ho incontrato io i dirigenti Warner Bros. e mi sono trovato davanti, oltre a Geoff, anche Peter Roth, Diane Nelson e Kevin Tsujihara. Sorprendentemente mi hanno subito detto di sì, di farlo perché sembrava divertente. E così è stato!”

Rimarrà semplicemente un easter egg, o ci sarà in futuro la possibilità di vedere il Cavaliere Oscuro nell’Arrowverse?

(via CBR)

telegra_promo_mangaforever_2