Snyder ha lasciato la produzione per un lutto famigliare. Il film è stato completato da Joss Whedon.

The Wrap riporta che, dopo l’uscita di Batman v Superman, diversi executives della Warner hanno chiesto al presidente Greg Silverman di licenziare Zack Snyder e non fargli dirigere Justice League. Silverman non ha voluto licenziare il regista perché sarebbe stato un segnale negativo verso l’esterno ma ha accusato Snyder in maniera “piuttosto dura”. Jon Berg, co-presidente della DC Films, ha supervisionato la produzione di Justice League per diversi mesi monitorando il budget.

La fonte riporta che cambiare il regista sarebbe costato una fortuna poiché la preparazione per il film era già avviata da tempo.

Dopo l’abbandono di Snyder, la Warner ha deciso di non rinviare l’uscita del film. A quanto pare, il presidente Toby Emmerich e il CEO Kevin Tsujihara hanno preso tale decisione per preservare i loro bonus che sarebbero slittati al 2018 in caso di rinvio.

telegra_promo_mangaforever_2