Tite Kubo esalta la controparte villain della serie di Akira Toriyama e ne spiega gli aspetti che più lo hanno colpito ed ispirato.

Indistintamente, qualunque autore manga che ha raggiunto il successo ha letto e amato Dragon Ball, la grande ed immortale opera di Akira Toriyama. Dalle avventure di Goku e compagni molti autori sono stati spronati e ispirati a crearne di nuove e variegate, ma si notavano chiaramente i canoni introdotti da Toriyama nel mondo dell’arte del manga.

Una di queste opere è senz’altro Bleach, il celebre manga di Tite Kubo, e quest’ultimo accolse il consiglio del suo editor di leggere Dragon Ball e creare una storia che si basasse sugli stessi canoni. L’autore, che ha concluso il suo manga nel 2016, ha anche dichiarato in un’intervista che prova affetto e rispetto per Dragon Ball e Dragon Ball Z esaltandone, in particolare, i cattivi. Ecco le parole di Kubo in merito all’opera di Akira Toriyama:

Non sto dicendo che non mi piacciano gli eroi di Dragon Ball, ma apprezzo in particolar modo i cattivi della serie. Partendo con Tao Pai-pai, Chiaotzu, Piccolo, Radish, passando per Vegeta, Nappa, Zarbon, Dodoria, Ginyu, Recoom e, ovviamente, arrivando a Freezer… una volta che penso a questi nomi sarebbe difficile per me trovare un cattivo che non mi piace. Quasi tutti i cattivi avevano degli aspetti stravaganti che si ricollegavano alle loro personalità, ma è grazie a questo se loro forza e il loro aspetto spaventoso riuscivano a risaltare (specialmente Majin Bu). Erano davvero cool da farti venire i brividi. E, proprio perchè i cattivi erano così cool, una volta sconfitti, avrebbero comunque condotto il loro grande ruolo di enfatizzare il momento di gloria dell’eroe“.

E non è tutto, Kubo ha anche realizzato un’illustrazione focalizzata sui cattivi principali di Dragon Ball col suo personale stile di disegno. Eccolo qui:

Tite Kubo ha lanciato Bleach nel 2001 su Weekly Shonen Jump (Shueisha) e si è concluso il 22 Agosto 2016. Il manga ha collezionato 686 capitoli i quali sono stati raccolti in 74 tankobon. Inoltre, il manga ha ispirato una serie animata trasmessa su TV Tokyo, romanzi, videogiochi, speciali animati, lungometraggi, merchandising e anche un film in live-action il quale arriverà nel corso dell’estate del 2018. Cliccate qui per il primo teaser.

E’ in corso la pubblicazione di una serie di novel basata sul franchise, intitolata “Bleach: Can’t Fear Your Own World“. La serie è scritta da Ryohgo Narita ed illustrata da Tite Kubo stesso (qui i dettagli).

In Italia invece, il manga è edito da Planet Manga (Panini Comics) e l’ultimo volume è disponibile dal 2 novembre.

Fonte: GT

telegra_promo_mangaforever_2