Boruto – Naruto Next Generations: introdotte le “spade laser” nel manga

0
Il 1° volume del manga di Boruto: Naruto Next Generations è disponibile in Italia dal 2 novembre.

Nel corso dell’ultimo capitolo del manga di Boruto: Naruto Next Generations, il numero 19, Boruto, Sarada e Mitsuki continuano la loro missione di scorta dello scienziato ninja, Katasuke, al suo laboratorio per ricondurre il nuovo braccio artificiale provato da Naruto, che gli ha conferito l’abilità di assorbire gli attacchi, al fine di apporre sviluppi e modifiche.

Dal momento che i ninja arrivano al laboratorio dello scienziato quest’ultimo svela loro altri strumenti creati grazie alla tecnologia scientifica che si possono applicare nel corso degli scontri e, uno tra questi, è un’arma ninja molto simile alle famose spade laser.

Lo scienziato svela l’arma a Boruto e gli intima di provarla. Dunque, il figlio dell’Hokage si ritrova davanti un manico ed una volta aver premuto il grilletto vede il suo chakra venir fuori come se fosse la lama di una spada. Lo scienziato chiarisce che si tratta di una spada che usa il chakra dell’utilizzatore per creare una lama, quindi è una spada-chakra.

Ecco come appare:

Tuttavia, attualmente non è consigliabile utilizzarla in battaglia perchè la spada consuma troppa energia e non gioverebbe negli scontri di lunga durata.

Ai tempi di Naruto gli strumenti ninja più ricorrenti erano le katane, shuriken e kunai, ma adesso, con la nuova generazione e con il mondo ninja industrializzato e più sviluppato, non è una novità che la tecnologia sia applicate alle armi. Pertanto non è un grido allo scandalo in quanto lo strumento ninja è applicato nell’ottica dei combattimenti ninja, ovvero un unione tra tecnologia e soprattutto tra chakra che da sempre è il simbolo predominante del manga creato da Kishimoto.

Il segno degli anni che passano è una delle linee guida del nuovo manga, quindi è giusto che la tecnologia ricada anche nelle storie della nuova generazione.

Se ve le siete perse, qui potete trovare le anticipazioni di novembre ed inizio dicembre dell’anime di Boruto: Naruto Next Generations.

“Il Villaggio della Foglia è cambiato, si è evoluto e vive in una nuova era pacifica. Con alti grattacieli, grandi monitor computerizzati che trasmettono immagini (televisioni nella precedente generazione), distretti e strade per permettere alle auto di muoversi, il modo di vivere nel mondo dei ninja è cambiato…

Il Villaggio della Foglia è cambiato, si è evoluto e vive in una nuova era pacifica. Con alti grattacieli, grandi monitor computerizzati che trasmettono immagini (televisioni nella precedente generazione), distretti e strade per permettere alle auto di muoversi, il modo di vivere nel mondo dei ninja è cambiato…

BORUTO: Naruto Next Generations è disegnato da Mikie Ikemoto (assistente di Kishimoto durante la serializzazione di NARUTO) e scritto da Ukyo Kodachi (assistente di Kishimoto durante la realizzazione della sceneggiatura del film di “Boruto: Naruto the Movie”) con la supervisione di Masashi Kishimoto il quale si occupa anche di essere l’editor. L’opera si pone come seguito al manga “NARUTO”. Attualmente sono stati pubblicati 19 capitoli, e i primi 11 sono raccolti in 3 volumi. Il  è disponibile dal 2 novembre.

Tre romanzi sono basati sul franchise di Boruto: Naruto Next Generations. Il primo è disponibile in Giappone dal 2 maggio; il secondo, invece, dal 4 luglio; il terzo è disponibile dal 4 settembre; il  è disponibile 2 novembre 2017.

In Italia, il primo volume del manga è stato pubblicato il 2 novembre sotto l’etichetta di Planet Manga.

La serie animata omonima, prodotta da Studio Pierrot, è in corso d’opera dal 5 aprile 2017 e attualmente sono stati trasmessi 34 episodi su TV Tokyo.