Jim Shooter (ex caporedattore Marvel) elogia Wonder Woman e parla di rinnovamento dei personaggi

0
Nonostante l’universo cinematografico vada a gonfie vele, i fumetti Marvel risultano essere sempre meno apprezzati dai lettori.

Se il Marvel Cinematic Universe procede florido verso nuovi orizzonti, lo stesso non si può dire dell’universo fumettistico della Casa delle Idee, sempre più in crisi e lontano dalle aspettative dei suoi lettori.

A rincarare la dose ci ha pensato l’ex caporedattore Jim Shooter, che ha lodato la DC ed ha preso come esempio di perfetta modernizzazione di un personaggio il recente film di Wonder Woman.

Ho visto Wonder Woman e mi è piaciuto, anche se ho sentito dire “ma non è quella la vera Wonder Woman”. Ecco, il punto è questo. Se domandi a 1.000 persone cosa sanno su Superman, ti risponderanno sempre le solite cose: Lois, Daily Planet, Clark Kent e via dicendo, non ti parleranno mai della Fortezza della Solitudine o di Mister Mxyzptlk. Devi mantenere tutte le cose che queste mille persone ti hanno detto e non rovinarle mentre sulle cose che sempre quelle mille persone non ti hanno detto hai il tuo margine di flessibilità. Wonder Woman è stata creata durante la guerra, con il suo costume a stelle e strisce avete presente? A nessuno interessa. Se chiedete alle persone di Wonder Woman, sarete fortunati se qualcuno sa dirvi che è una Amazzone. Così hanno fatto dei piccoli cambiamenti e va bene. Il costume non doveva rispecchiare l’idea originale. Per me le persone cavillano troppo ignorando le intenzioni di chi questi personaggi li ha creati e tutto quello che è stato aggiunto durante gli anni. E’ la questione del “ora comando io e faccio come mi pare” e questo il più delle volte è un errore. Quando Walt Simonson ha rinnovato Thor, non ha buttato via tutto il suo passato e semplicemente azzerato tutto, lo ha solo reso migliore.

Concordate con la visione di Shooter?

(via CBM)

telegra_promo_mangaforever_2