The Last of Us 2: il videogioco è per adulti e Sony si difende per la violenza mostrata

0
Per Sony, The Last of Us: Part 2 è un videogioco creato da adulti ed è un’esperienza pensata per un target di persone, appunto, adulte.

The Last of Us: Part 2, il nuovo atteso videogioco survival horror e action prodotto da Naughty Dog, si è mostrato al Paris Games Week con un trailer inedito e ricco di tanta azione nuda e cruda. Abbiamo visto un braccio rotto da un martello. Abbiamo visto persone sospese ed impiccate. Abbiamo visto una freccia attraversare il volto di un personaggio. Abbiamo visto senz’altro violenza e in tanti si sono lamentati in nome di questa causa.

Tuttavia, Jim Ryan, il responsabile esecutivo di PlayStation, ha risposto alle critiche in un’intervista per The Telegraph dichiarando innanzitutto che The Last of Us: Part 2 è ovviamente un videogioco creato da adulti per essere giocato da persone adulte.

“Non dovrei mai avere un giudizio avventato, ma credo proprio che il videogioco sarà classificato come un 18+, quindi per adulti e non credo sia sbagliato dirlo”, ha spiegato Ryan. In più, l’executive ha spiegato che c’è un mercato di persone che amano questi genere di videogiochi e Naughty Dog e Sony stanno andando verso quel target.

Ryan ha anche dichiarato che il ruolo di Sony è quello di permettere agli sviluppatori di presentare i loro videogiochi, indipendentemente da come siano. In più, ha anche riconosciuto che il lavoro di Sony è anche quello di assicurare che i contenuti siano appropriati per le età.

Concludendo ha dichiarato che mostrare The Last of Us Part II per concludere lo show è stata una buona strategia e che si sente molto positivo per il titolo Naughty Dog.

Qui di seguito riproponiamo il trailer incriminato di The Last of Us: Part 2 mostrato al Paris Games Week:

The Last of Us: Part 2 arriverà prossimamente in esclusiva su PlayStation 4.

Fonte: GS

telegra_promo_mangaforever_2