L’attore racconta il suo ritorno sul Millennium Falcon.

Intervistato da Entertainment Weekly, Mark Hamill, interprete di Luke Skywalker nella saga di Star Wars, ha parlato del suo ruolo ne Gli Ultimi Jedi: “Rian Johnson avrebbe potuto fare di me un altro maestro Jedi benevolo ma ne abbiamo già visti in passato. E nessuno può interpretare quel ruolo meglio di Sir Alec Guinness. Questo Luke è un guerriero spezzato. E percepisce paura nei confronti di questa giovane allieva, piuttosto che una nuova speranza.”

L’attore parla del suo ritorno sul Millennium Falcon: “Ho avuto una reazione che non mi aspettavo. Ero lì con la mia famiglia, con i miei figli Nathan, Griffin e Chelsea e mia moglie Marilou, e la Lucasfilm mi ha chiesto se la troupe del documentario (per i contenuti speciali dell’edizione home video) poteva essere presente quando sarei tornato sul Millennium Falcon. Non era un giorno di riprese. Non ero in costume e sono andato a visitare il set.”

“E’ stato come visitare una vecchia casa in cui hai vissuto da bambino. Mi sono lasciato andare alle emozioni e ho deciso di essere me stesso in quel momento.”

“E’ difficile descrivere a parole cosa significhi per me rivivere tutto questo. Quando uscirono i prequel, pensai che il pubblico si sarebbe scordato di noi. Ma non è mai successo. I fan ti raccontano di come Star Wars li abbia aiutati a superare molti difficili. Oppure hanno conosciuto la moglie mentre erano in coda per vedere il film e si sono sposati ed hanno avuto un figlio.”

“Sento il bisogno di calmare le acque. Se tu cominci a piangere, comincio a piangere anch’io. Quindi smettiamola.”

telegra_promo_mangaforever_2