Anche quest’anno si è conclusa l’attesissima edizione dei Golden Joystick Awards 2017, nella sua trentacinquesima edizione ha visto moltissimi titoli apparire nelle varie categorie di premi, a farla da padrone è stato forse il titolo che è passato per la bocca di tutti gli addetti ai lavori e appassionati del mondo dei videogames.

Nelle scorse ore si è tenuta l’annuale cerimonia di consegna dei Golden Joystick Awards 2017, una delle più importanti premiazioni di videogiochi al mondo, nella sua trentacinquesima edizione che, quest’anno si è tenuta all’O2 Millennium Dome di Londra ed è stata anche trasmessa in streaming sul canale Twitch. Come dicevamo all’inizio, sono stati moltissimi i titoli premiati ma quello che ha collezionato più premi è senza dubbio The Legend of Zelda Breath of the Wild, scelto tra l’altro come miglior titolo in assoluto dell’anno.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio qui di seguito l’elenco completo di tutte le categorie e dei titoli premiati:

  • Miglior Narrazione: Horizon Zero Dawn;
  • Miglior Visual Design: Cuphead;
  • Miglior Audio: The Legend of Zelda: Breath of The Wild;
  • Miglior Recitazione: Ashly Burch in Horizon Zero Dawn;
  • Miglior Gioco Indie: Friday the 13th The Game;
  • Miglior Gioco Multiplayer: Playerunknown’s Battlegrounds;
  • Sviluppatore dell’Anno: Nintendo EPD;
  • eSport Azione dell’Anno: Agilities’ five-man Dragonblade at Overwatch Contenders;
  • eSport Team dell’Anno: Seoul Dynasty (formerly Lunatic-Hai);
  • eSport Gioco dell’Anno: Overwatch;
  • Miglior Streamer/Broadcaster: Markiplier;
  • Gioco Handheld/Mobile dell’Anno: Pokémon Sole e Luna;
  • Gioco dell’Anno per Nintendo: The Legend of Zelda: Breath of The Wild;
  • Gioco dell’Anno per PlayStation: Horizon Zero Dawn;
  • Gioco dell’Anno per Xbox: Cuphead;
  • Gioco dell’Anno per PC: Playerunknown’s Battlegrounds;
  • Premio della Critica: The Legend of Zelda: Breath of The Wild;
  • Premio Maggior Impatto: Ashly Burch;
  • Premio Hall of Fame: Final Fantasy;
  • Gioco più Atteso: The Last of Us Part II;
  • Attaccamento: World of Tanks;
  • Maggior Contributo all’Industria dei Videogiochi Inglese: Debbie Bestwick;
  • Premio alla Carriera: Sid Meier;
  • Miglior Gioco in Assoluto dell’Anno: The Legend of Zelda: Breath of The Wild;

C’è da dire che questa trentacinquesima edizione è stata sicuramente ricca di novità e sorprese, ma nessuno tra i vincitori era completamente inatteso, anche perché l’anno appena trascorso e che si sta per concludere, dal punto di vista videoludico non è stato avaro di titoli davvero meravigliosi e anche qualche capolavoro che è stato giustamente premiato. Uno tra tutti è appunto The Legend of Zelda: Breath of The Wild che ha fatto praticamente bottino pieno, ma anche Horizon Zero Dawn si è ritagliato il suo spazio, del tutto meritato.

Proprio The Legend of Zelda: Breath of the Wild, che ha ottenuto l’ambito premio come Gioco dell’Anno, è salito sul podio davanti a Horizon: Zero Dawn e seguito da Persona 5. Un’altra gradita notizia è stata la mensione speciale con il premio alla carriera a Sid Meier, l’autore di videogiochi canadese che ci ha regalato, tra i tanti successi, un capolavoro come la serie Civilization.

Infine, per concludere, ci piace anche citare un gioco che è nei cuori di molti amanti del mondo dei videogames e che con questo titolo sono cresciuti, stiamo parlando della mitica saga Final Fantasy che ha vinto il premio della Hall of Fame di questa trentacinquesima edizione dei Golden Joystick Awards, un posto indubbiamente che gli compete.

telegra_promo_mangaforever_2