In seguito alle lamentele della community di giocatori, EA e Disney hanno preso la decisione di rimuovere il sistema delle microstransazioni da Star Wars: Battlefront II, almeno temporaneamente, a pochissimo tempo dal lancio del titolo sul mercato.

Tutti gli acquisti in game per Star Wars: Battlefront II sono stati ora rimossi, per cui tutti i progressi nel gioco saranno legati esclusivamente al gameplay. EA riporterà le microtransazioni nel gioco “in un momento successivo”, ma non prima che lo studio abbia avuto in qualche modo il tempo per poter apportare alcuni non meglio specificati “cambiamenti nel gioco”.

Ulteriori dettagli a riguardo verranno riportati in seguito, poiché Dice vuole attendere ulteriori feedback, e sul sito ufficiale del gioco EA ha confermato che le microtransazioni sono state rimosse da Star Wars: Battlefront II, ma ha tenuto a sottolineare che questa sarà una situazione solo temporanea.

Stando alle dichiarazioni del capo della Dice, Oskar Gabrielson, la scelta è stata fatta basandosi sul feedback negativo a riguardo della community di giocatori di Star Wars: Battlefront II:

“Abbiamo ascoltato le preoccupazioni riguardo la possibilità di dare ai giocatori dei vantaggi iniqui. E abbiamo sentito che questo sta mettendo in ombra quello che, diversamente, è un grande gioco. Questa non è mai stata una nostra intenzione. Ci dispiace di non aver percepito la faccenda nel modo più corretto.

Star Wars: Battlefront II è disponibile per l’acquisto a partire da oggi, 17 novembre.

Fonte: GS.

telegra_promo_mangaforever_2