L’evento unico del 14 novembre ha segnato una grande risposta di pubblico da parte dei fan italiani

E’ la stessa Dynit a comunicare che il film-documentario che ha come protagonista il celebre Hayao Miyazaki, che ha regalato al pubblico film come La Principessa Mononoke, Il Castello Errante di Howl, Kiki – Consegne a domicilio, Porco Rosso e Il mio vicino Totoro, è stato visto da oltre 10.000 spettatori per un incasso superiore ai 100.000 euro.

Il documentario è frutto del lavoro di un regista della TV pubblica giapponese NHK che lo aveva seguito per oltre dieci anni e ha potuto documentare passo dopo passo il riavvicinamento del maestro al mondo dell’animazione dopo il suo ritiro nel 2013, stavolta col supporto di giovani animatori di CGI. Ma non è stato facile… Miyazaki, da sempre amante del disegno a mano libera, ha incontrato diversi ostacoli e si è confrontato con computer graphic e animazione in CGI. Un approccio intimo e delicato per un documentario che ritrae lo Studio Ghibli e Miyazaki all’età di 70 anni, nel tentativo di ritornare – ancora una volta – alla ribalta. Il nuovo lungometraggio, dal titolo Kimi-tachi wa Dō Ikiru ka (Voi come vivete?), è ispirato al romanzo omonimo del 1937 di Genzaburo Yoshino.

Speriamo che, visto il successo, il film, della durata di 70 minuti complessivi, venga riproposto per coloro che non hanno potuto vederlo il 14 novembre.

telegra_promo_mangaforever_2