Yusuke Murata, autore e disegnatore del manga One-Punch Man in edizione cartacea, è uno degli autori più completi, versatili e talentuosi della nostra generazione.

One-Punch Man è uno dei manga che oggi, sia in Giappone che in Occidente, è nei cuori di tantissimi appassionati ed è entrato di diritto nella lista delle opere di combattimento più apprezzate e amate di sempre.

Conosciamo molto bene il suo protagonista Saitama, il più grande eroe che è in grado di sconfiggere anche i nemici più forti con un solo pugno, ma forse sappiamo un po’ meno sui suoi autori, ovvero ONE e Yusuke Murata. Non conoscendo neanche i loro volti, non possiamo far altro che amarli e ringraziarli per il loro grande lavoro.

Tuttavia, anche se non si mostrano, non vuol dire che non fanno parlare di sè e, se amate Murata, dopo questa storia nella quale parla delle sue motivazioni ed ispirazioni che lo hanno spinto a voler disegnare, siamo certi che lo apprezzerete ancora di più.

Prima di One-Punch Man, Murata non verteva in buone condizioni e l’incarico di illustratore dell’opera è stato per lui un sogno che diventava realtà, la salvezza dalla morte. Ecco la triste storia di Murata prima di incontrare il suo manga raccontata dall’autore su Sugoi Japan:

In quel periodo, prima di One-Punch Man, ero affetto da seri problemi di salute. Mi venne l’orticaria, i miei organi interni erano infettati e, come se non bastasse, non riuscivo a respirare bene a causa di rigonfiamenti alla trachea. Ero in ospedale ed un giorno ho pensato che alla fine le persone possono anche morire così, ma se devo andare via, allora prima devo fare qualcosa che adoro davvero fare. Voglio disegnare manga con Mr. ONE (sceneggiatore di One-Punch Man ed ideatore del manga digitale – ndr.). Ecco cosa pensai“.

E in seguito, dopo una pausa, ha ripreso:

Se ero destinato a morire, allora volevo prima creare un manga che non sconvolgesse l’opera originale di ONE-Sensei. Così, provai a contattare diverse case editrici sperando che avessero intenzione di esaudire il mio desiderio, indipendente dalle garanzie del mio contratto futuro. Alla fine, grazie al mio editor, il quale contattò Weekly Young Jump, il mio sogno divenne realtà. Io avevo in precedenza contattato il Signor ONE in merito ad una collaborazione e avevamo trovato accordi con una casa editrice. Questi punti sono stati decisivi affinché il mio desiderio si concretizzasse”.

Siamo senz’altro lieti che il maestro Murata abbia ritrovato pace e serenità (sia fisica che mentale) grazie alla sua passione che si è concretizzata con successo. L’autore è adesso sulla cresta dell’onda e un motivo più che valido per considerarlo proviene dal fatto che sta preparando ben 125 pagine per il prossimo capitolo di One-Punch Man.

One-Punch Man è un manga scritto da One e disegnato da Yusuke Murata sulla rivista Weekly Young Jump (Shueisha). Con 83 capitoli pubblicati a cadenza quindicinale, i primi 75 sono raccolti in 14 volumetti. In Italia, il manga è edito da Planet Manga con 10 volumi pubblicati.

Il manga ha ispirato una serie animata, composta da 12 episodi, andata in onda dal 4 ottobre al 20 dicembre 2015. In Italia, grazie alla Dynit, è stata trasmessa in contemporanea col Giappone, con sottotitoli, sulla piattaforma streaming VVVVID. Dal 12 gennaio 2016 la versione doppiata in italiano dell’anime è trasmessa in streaming sulla stessa piattaforma.

Una seconda stagione è stata annunciata per il 2017 ed è in produzione presso lo studio J.C. Staff.

Fonte: CB

telegra_promo_mangaforever_2