Wonder Woman: Gal Gadot non prenderà parte al sequel se Brett Ratner sarà coinvolto

Pubblicato il 12 Novembre 2017 alle 09:30

Il sequel uscirà il 13 dicembre 2019 negli USA.

Wonder Woman, campione d’incassi DC-Warner, uscito lo scorso giugno in Italia, è stato co-prodotto dalla RatPac-Dune di Brett Ratner, già regista di X-Men: Conflitto Finale. Su Ratner gravano da tempo accuse di molestie sessuali da parte di diverse attrici, quali Natasha Henstridge e Olivia Munn. La situazione del regista e produttore si è aggravata dal momento che Ellen Page, interprete di Kitty Pryde nella saga cinematografica dei mutanti Marvel, lo ha accusato di atteggiamenti omofobi nei suoi riguardi. La sua testimonianza è stata sostenuta da Anna Paquin, interprete di Rogue.

PageSix riporta che Gal Gadot, interprete di Wonder Woman nel DC Universe cinematografico, si starebbe rifiutando di firmare per il sequel a meno che Ratner e la sua compagnia non vengano totalmente tagliati fuori dal franchise.

La Warner Bros. non ha rinnovato il contratto con diritto di prelazione con Ratner ma l’accordo di co-finanziamento con la RatPac-Dune resta al momento effettivo.

Articoli Correlati

Sir Gawain e il Cavaliere Verde arriva nel nostro paese direttamente in streaming su Amazon Prime Video; nuova storia tutta...

18/11/2021 •

10:00

The Matrix Resurrections, quarto film della serie delle sorelle Wachowski, uscirà a Natale negli USA e il 1 Gennaio 2022 in...

18/11/2021 •

09:39

Diego Tinoco (On My Block), l’attore che interpreta Ikki /Nero di Phoenix nel live action Saint Seiya – Knights of...

18/11/2021 •

09:20