Il prossimo futuro di One Piece è ancora ricco di tante avventure.

Nel corso della settimana i due editor di Weekly Shonen Jump che si occupano di One Piece, Naito e Sugita, hanno tenuto una Live Stream nella quale hanno discusso del manga di Eiichiro Oda e del futuro della lunga serie ambientata nel mondo dei Pirati.

L’utente che si firma col nome di sandman, sempre aggiornato e accreditato con le ultime notizie di One Piece e con le traduzioni dal giapponese all’inglese in merito all’argomento, ha seguito la Live e ha riportato sul proprio profilo ufficiale Twitter i momenti salienti della conversazione dei due editor e che, adesso, non condivideremo con voi.

Gli editor hanno dichiarato che Eiichiro Oda sta sviluppando nuove idee una dopo l’altra. L’editor Sugita ha preso visione di uno storyboard grezzo e rude che Oda ha appena scritto e disegnato e che nell’immediato futuro sarà pubblicato. Lo storyboard era così incredibile che Sugita ha immediatamente riferito ad Oda, attraverso una app di messaggistica, che era fantastico nonostante lo stesso maestro stesse parlando di altro, interrompendolo. L’editor ha svelato che questo capitolo sarà pubblicato su Weekly Shonen Jump tra diverse settimane. Tuttavia, Naito ha subito fermato Sugita dicendogli di non vuotare mai il sacco in qualunque situazione prima che il capitolo sia pubblicato.

In più, Eiichiro Oda ha preso parte ad un’intervista recentemente la quale è stata poi pubblicata sul “Super Kabuki 2 ONE PIECE Grand Live”, rivista disponibile da pochi in Giappone, e come sempre sandman ha raccolto i momenti salienti e li ha tradotti per l’utenza occidentale.

Attualmente al climax di Whole Cake Island, Eiichiro Oda ha dichiarato che ci vorranno più o meno 1 o 2 anni per il manga di One Piece prima di arrivare all’arco narrativo di Wano Country e all’interno dell’arco potrebbe disegnare anche un capitolo (probabilmente un flashback intero o un momento mai svelato) riguardante il deceduto Portuguese D. Ace.

Oda ha dichiarato anche che il suo manga è composto da molte scene di flashback rispetto ai tipici manga Shonen che scelgono di non svelare le storie passate di personaggi.

Per quanto riguarda la tabella di marcia, Oda ha svelato che nella creazione del capitolo suddivide così i suoi sforzi: 40% disegni e 60% dedicati alla storia. Inoltre, l’autore è tornato a parlare del finale del manga dichiarando che ha già idea di come One Piece finirà sin dal primo capitolo del manga e che l’ultimo arco sarà così fantastico da rendere Marineford come se fosse stata una parte di storia da niente.

AGGIORNAMENTO!

Nelle ultime ore, sempre l’utente sandman attraverso il suo profilo ufficiale Twitter, ha effettuato una correzione in merito al pensiero di Oda di necessitare ancora di 1 o 2 anni prima del debutto dell’arco di Wano Country.

Infatti, l’autore, sebbene l’intervista è stata pubblicata lo scorso weekend, ha dichiarato il suo pensiero su Wano Country lo scorso giugno 2017. Pertanto, per deduzione, è più che possibile che il debutto dell’arco narrativo in questione debutti non prima dei 7 mesi o di 1 anno e 7 mesi a partire da quest’anno.

One Piece è un manga Shonen scritto e disegnato da Eiichiro Oda sulle pagine di Weekly Shonen Jump (Shueisha). Il manga è in corso d’opera dal 1997 ed è composto da 884 capitoli al momento.

I primi 869 sono raccolti in 86 volumi. Il manga sta ispirando una serie animata, videogiochi, special televisivi, lungometraggi, OAV, merchandising e tanto altro. In Italia il manga è edito da Star Comics e attualmente la pubblicazione è giunta al volume numero 84.

La serie animata, che ha superato gli 800 episodi e continua ancora a procedere settimanalmente su Fuji TV, è prodotta da Toei Animation e attualmente sta trasponendo gli eventi di Whole Cake Island.

telegra_promo_mangaforever_2