Masashi Kishimoto ha concluso Naruto esattamente 3 anni col capitolo numero 700.

Sono passati esattamente 3 anni dalla conclusione di Naruto, il manga scritto e disegnato da Masashi Kishimoto per 15 lunghi ed ininterrotti anni su Weekly Shonen Jump. Ciò, in altre parole, sta a significare che da 18 anni siamo privi di nuove storie sul nostro ninja che per tanto tempo ci ha abituati ad azioni, combattimenti, colpi di scena, lacrime e lezioni di vita che hanno permesso anche a noi di crescere dal punto di vista umano. Un grazie a Kishimoto per questo, quindi.

Certo, non abbiamo dimenticato che adesso c’è Boruto: Naruto Next Generations, il sequel ufficiale per il quale Kishimoto è supervisore, ma tutti sappiamo bene che nulla potrà mai eguagliare lo spirito dell’opera iniziale. Col tempo la sceneggiatura e l’arte potrebbe eguagliare il predecessore, nessuno nega che Boruto potrebbe rivelarsi un grande successo ma, come in qualunque cosa, niente può superare la prima volta perchè occupa un posto speciale.

Tornando a Naruto (come personaggio), tra le altre battaglie interiori ed esteriori, lo abbiamo conosciuto per il suo rapporto fuorchè che sereno col suo attuale migliore amico ritrovato, Sasuke Uchiha. Da piccoli non si sopportavano, ma condividevano un passato di solitudine e passività che in qualche modo li legava e, con orgoglio o meno, i due ninja erano destinati ad un legame speciale. Sasuke, d’altro canto, nonostante la forza dello Sharingan (per ironia della sorte), non riusciva a vedere quello che Naruto voleva tendergli, perchè accecato dalla vendetta contro Itachi Uchihaprima e contro il Villaggio della Foglia dopo.

A causa di queste priorità i due ninja per molto tempo si sono allontanati, tenuti distanti, ma ogni volta che si sono incontrati, Naruto ha cercato di fargli capire quanto è importante il potere dell’amicizia e del legame… ma Sasuke queste di due parole voleva solo la distruzione. Pertanto i due amici si sono scontrati, più volte, e ogni volta era più violento il loro conflitto, fino a che Naruto (arrivando a perdere un braccio, così come anche Sasuke) è riuscito a riportare Sasuke a Konoha insegnandoli che non può agire da solo e che il dolore va condiviso con i legami più stretti (errore commesso da Madara quando pianificava il suo progetto, fallendo alla fine).

Un’amicizia tortuosa e complicata, ma legata dal grande coraggio di non arrendersi mai dell’attuale Hokage del Villaggio della Foglia.

Perciò, dopo questo discorsetto, per celebrare i tre anni dalla conclusione di Naruto, volgiamo un piccolo omaggio pubblicando questo fantastico AMV nel quale, in soli 7 minuti, potete vedere la fantastica storia di Naruto e Sasuke. Una storia che in qualche modo ci lega a loro.

 

telegra_promo_mangaforever_2