Sull’attore gravano accuse di molestie sessuali.

Come precedentemente riportato, l’attore premio Oscar Kevin Spacey è stato accusato di aver molestato il collega Anthony Rapp (Star Trek: Discovery) quando questi aveva 14 anni. Anche diversi membri, attuali o ex-impiegati, della troupe di House of Cards testimoniano comportamenti inappropriati da parte dell’attore negli ultimi anni, tra cui apprezzamenti pesanti o contatti fisici inopportuni.

Di conseguenza, Netflix ha licenziato Kevin Spacey da House of Cards. La produzione della sesta stagione era in corso a Baltimora. Il servizio streaming non distribuirà più nemmeno il film Gore, nel quale l’attore interpreta Gore Vidal.

Inoltre, la CAA, talent agency di Spacey, e la sua pubblicista Staci Wolfe hanno interrotto ogni rapporto di collaborazione con lui.

Ma non è finita qui. Deadline annuncia ora che Spacey è stato rimosso dal film Tutti i soldi del mondo, di Ridley Scott, nel quale interpreta il celebre imprenditore J. Paul Getty, scomparso nel 1976. Verrà rimpiazzato da Christopher Plummer. Il film era già completo e la data d’uscita, fissata per il prossimo 22 dicembre in Italia, sarebbe confermata.

Jon Bernthal, interprete di Frank Castle nelle serie tv Marvel-Netflix, ha lavorato con Spacey in Baby Driver. Intervenuto al Jim and Sam Show, l’attore ha dichiarato: “Non ho trascorso molto tempo sul set ma mi ha trattato nel modo sbagliato. Si comportava da bullo. Non mi importa di come si comportasse con gli altri.”

“Se si fosse comportato così con una donna gli avrei detto qualcosa, avrei fatto qualcosa. Per questo motivo sono stato felice di andarmene ed ho perso molto rispetto per lui.”

“Credo che sarebbe piuttosto facile cavalcare lo scandalo per criticarlo. Non ne so niente. Ma lavorando con lui ho perso tutto il rispetto che avevo e sono rimasto molto deluso.”

telegra_promo_mangaforever_2