Mentre al cast viene chiesto: dov’è Lanterna Verde?

I fan DC Comics potranno finalmente vedere tutti i loro eroi preferiti sul grande schermo in Justice League e, per gli amanti del Velocista Scarlatto, è festa doppia: oltre all’esordio cinematografico del Flash di Ezra Miller, possono godersi un altro Barry Allen su The CW, giunto ormai alla quarta stagione con la sua personale serie tv. Proprio l’attore, parlando a eTalk Canada, ha commentato la situazione del suo personaggio, “diviso” tra cinema e tv.

“Io penso che un fan di lunga data di Flash sappia che, anche nei fumetti, esistono più versioni di questo eroe e credo dunque che possa apprezzarle entrambe, sia la mia sia quella televisiva. Abbiamo, io e Grant, una grande responsabilità ma personalmente sono contentissimo di poter rappresentare un personaggio così particolare e sorprendente, specie in un contesto come quello creatosi nel nuovo DCEU”.

Come dare torto all’attore? Sappiamo che Flash, grazie alla Forza della Velocità, è stato protagonista di avventure pazzesche capaci di creare un intero nuovo mondo fumettistico (ricordate Flashpoint?). Ma come sono state realizzate, in Justice League, le scene di Flash e della Forza della Velocità? A spiegarlo è l’intero cast a Fox 5:

“Delle volte hanno girato con camere ad alta velocità in modo da rallentare l’azione reale” spiega Ben Affleck, dall’alto della sua competenza alla regia “Per la scena di Bruce e Barry che avete visto nel trailer, abbiamo ripreso il Batarang con queste speciali telecamere in modo da velocizzare il tutto, mentre Ezra è stato ripreso diversamente, per farlo sembrare più lento del Batarang ma allo stesso tempo più veloce di Bruce. Se si guarda attentamente la scena, si può notare il diverso modo di girare”.

L’uso di queste telecamere sta a testimoniare un investimento importante da parte della Warner Bros., considerando che l’intero budget per la produzione si è stanziato introno ai  $ 300 milioni, come riportato dal The Wall Street Journal: cifra importante, “gonfiata” dall’inaspettato successo di Wonder Woman (film che ha letteralmente rivitalizzato il DCEU) e da quello programmato di IT. Occhio però a non credere che Justice League sia una commedia, come sottolinea Charles Roven in una recente intervista: è vero, il tono sarà più leggero anche grazie a Joss Whedon, ma quest’ultimo non ha fatto che seguire il progetto iniziale di Zack Snyder. Scene più ‘soft’ sì, ma il film non sarà tutta una barzelletta. E’ stato invece annunciato che l’embargo verrà tolto solo il 14 novembre, due giorni prima del lancio ufficiale del film.

Tornando solamente ad Ezra Milller, l’attore ha confessato a Shortlist Miller di non sentire le pressioni di interpretare un supereroe, nonostante il suo coming out: “In molti mi hanno detto che ho sbagliato a dire esplicitamente che sono gay, senza specificare lo hanno fatto in molti sia dentro che fuori il mondo del cinema, alcuni che nemmeno conosco” si sfoga l’attore “Pensano che in questo modo abbia ridotto le mie possibilità di avere successo come attore. Questa per me è la cosa più difficile da sentire, non credo si sbagli nel dire chi si è veramente, l’umanità è pronta ad accettare questo genere di situazioni.”

Sempre durante il tour promozionale del film, il cast si è poi espresso su uno dei rumor più diffusi: la presenza di Lanterna Verde in Justice League.

“Sta facendo il suo film stand alone!” spiega Affleck, mentre Momoa resta in silenzio e Ray Fisher sembra non capire “Chi? Lanterna Verde? Non so di cosa parli, non l’ho mai sentito nominare!”.

Nella conferenza stampa ufficiale invece, il cast ha avuto modo di parlare di tutte le questioni che da mesi girano intorno a Justice League: nella prima parte, tutto il cast risulta essere entusiasta dell’esperienza sul set, nella seconda Ben Affleck affronta il cambio di regia (passata da Zack Snyder a Joss Whedon) mentre Jason Momoa parla della parabola di Aquaman e infine, nella terza, Gal Gadot sottolinea come la pellicola voglia essere un messaggio di speranza e di cambiamento corale per un mondo migliore.

“Alimentato dalla sua rinnovata fiducia nell’umanità e ispirato dal gesto d’altruismo di Superman, Bruce Wayne chiede aiuto alla sua ritrovata alleata Diana Prince, per affrontare un nemico ancora più temibile. Insieme, Batman e Wonder Woman si mettono subito al lavoro per trovare e assemblare una squadra di metaumani pronti a fronteggiare questa nuova minaccia. Ma nonostante la formazione di questa alleanza di eroi senza precedenti – Batman, Wonder Woman, Aquaman, Cyborg e Flash – potrebbe essere già troppo tardi  per salvare il pianeta da un attacco di proporzioni catastrofiche.”

L’uscita nelle sale italiane del film è prevista per il 16 novembre.

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2