Svista o anticipazione da parte di Toei Animation?

La serie animata di One Piece, basata sul manga omonimo di Eiichiro Oda, è leggermente più indietro rispetto agli eventi del manga dal momento che entrambi stanno attraversando l’arco narrativo di Whole Cake Island, isola e territorio di uno dei feroci Quattro Imperatori, Big Mom.

Una volta assodato questo, la serie animata vede Monkey D. Rufy e Nami imprigionati dai pirati di Big Mom dentro la Biblioteca del Prigioniero, uno dei tanti luoghi magici e contorti appartenenti all’Imperatrice, in attesa del giudizio finale che cadrà su di loro dalla stessa Charlotte Linlin (vero nome di Big Mom).

In attesa dell’arrivo dell’Imperatrice, Rufy e Nami hanno mani e piedi legati, ma non si arrendono e cercano di convincere i guardiani a liberarli. Ad ogni modo, mentre il tira e molla procede, accanto alla cella, creata dalle pagine di un libro, è presente una pagina scritta in giapponese, ma con caratteri romaji (caratteri che usiamo anche nella nostra cultura per intenderci), la quale presenta la biografia in breve di Rufy e Nami.

Se prestiamo attenzione alla biografia di Rufy è possibile notare che la sua taglia è differente rispetto al normale, sembrerebbe essere infatti aumentata. La pagina del libro nell’anime svela, quindi, che la taglia di Rufy ammonterebbe a 5,000,000,000 di Belly (la valuta di One Piece), il che lo renderebbe il pirata più ricercato e più fruttuoso, in termini di cattura, della storia del Grand Line.

Attualmente, secondo il manga ufficiale di Eiichiro Oda, la taglia di Rufy ammonta a 500,000,000 Belly pertanto, quello zero in più che comunque eleva di tanto il personaggio, sicuramente è stato un errore commesso da Toei Animation… o un’anticipazione per il futuro in quanto, dal momento che il manga continua a viaggiare senza conoscere una fine, è più che possibile che l’aspirante Re dei Pirati raggiunga o addirittura superi quei grandi numeri che lo renderebbero il pirata più ricercato.

Fonte: CB

telegra_promo_mangaforever_2