In più nuove clip e materiali promozionali inediti.

Durante la conferenza stampa di Londra per la presentazione del film, i protagonisti di Justice League hanno avuto modo di parlare della pellicola e di come vorrebbero che si sentissero i fan dopo averla vista.

“Per prima cosa, spero che escano dal cinema contenti e soddisfatti di ciò che hanno visto” afferma Henry Cavill “Vorrei che li ispirasse, che li facesse vivere con maggiore senso di speranza”.

Si accodano anche Ben Affleck, Gal Gadot e Jason Momoa, che aggiungono inoltre il desiderio di far scoprire ai fan quel senso di unione e appartenenza provato da loro stessi e dai loro personaggio. Ezra Miller vuole invece che i fan non dormano: “Vorrei fossero euforici, così tanto eccitati da non riuscire a dormire e smettere di pensare al film. Spero possano provare questa sensazione tutti i fan, già lasciargli addosso un po’ di eccitazione sarebbe un grande successo”.

In attesa di vedere quale sarà l’effetto del film su di noi all’uscita delle sale, stando a quanto riporta il The Wall Street Journal le prime proiezioni hanno prodotto commenti entusiasti e “votazioni” simili a quelle di  Wonder Woman. Questo entusiasmo generale potrebbe portare il film ad un incasso da record nel primo week end, stimato intorno ai $ 110/$ 120 milioni.

Sempre il TWSJ riporta un interessante dettaglio sulla durata del film che si attestata intorno ai 121 minuti contro i 150 – 180 nella versione home video – di Batman v Superman. Sarebbe stata infatti la dirigenza della Warner Bros., con in testa il CEO Kevin Tsujihara, a premere per un film dalla durata più contenuta e “leggera” e per tornare più volte in sala montaggio per cesellare al meglio una versione finale che fosse commercialmente valida.

Intanto Jason Momoa intervistato da BBC Radio 2 ha confermato che il film conterrà almeno una scena post titoli di coda ed invita a non perdersela:

“C’è una scena, rimanete seduti fino alla fine dei titoli”

Arrivano inoltre tantissimi nuovi materiali promozionali, sia per quanto riguarda la ricostruzione del set di Londra che dal  film:

https://www.youtube.com/watch?v=BKKVErzT_g0

https://www.youtube.com/watch?v=Vw5oU4pzd7g

https://www.youtube.com/watch?time_continue=2&v=zMDcXbOlg_w

Intervistato da WSVN-TV invece, Ezra Miller ha descritto una scena tagliata dove viene spiegato il motivo del perché Barry Allen ancora non viene chiamato con un “nome in codice”, ovvero Flash.

“Barry nel film è solo Barry, non viene ancora chiamato Flash e tutto questo veniva spiegato in una scena tagliata però dalla versione finale” afferma Miller “Ancora mi chiedo perché sia stata tagliata (ride). Sta comunque progredendo, va avanti cercando di capire chi sia realmente e come dovrebbe farsi chiamare. Dunque sì, ancora non ha un nome da supereroe.”

Sicuramente, la scena è stata tagliata per non rendere il film più lungo di quanto non fosse già. In ogni caso, è probabile che faccia parte dei contenuti speciali della versione Home Video.

 

“Alimentato dalla sua rinnovata fiducia nell’umanità e ispirato dal gesto d’altruismo di Superman, Bruce Wayne chiede aiuto alla sua ritrovata alleata Diana Prince, per affrontare un nemico ancora più temibile. Insieme, Batman e Wonder Woman si mettono subito al lavoro per trovare e assemblare una squadra di metaumani pronti a fronteggiare questa nuova minaccia. Ma nonostante la formazione di questa alleanza di eroi senza precedenti – Batman, Wonder Woman, Aquaman, Cyborg e Flash – potrebbe essere già troppo tardi  per salvare il pianeta da un attacco di proporzioni catastrofiche.”

L’uscita nelle sale italiane del film è prevista per il 16 novembre.

(via CB)

telegra_promo_mangaforever_2