Sull’attore gravano accuse di molestie sessuali.

Come riportato da ScreenRant, Netflix ha licenziato Kevin Spacey in seguito alle accuse di molestie sessuali ricevute dall’attore.

Di seguito l’annuncio ufficiale:

“Netflix non sarà coinvolta in altre produzioni di House of Cards che includano Kevin Spacey. Continueremo a lavorare con MRC durante questa pausa per valutare come procedere con la serie. Abbiamo anche deciso di non distribuire il film Gore, che si trovava in fase di post-produzione, prodotto e interpretato da Kevin Spacey.”

Netflix e MRC hanno bloccato la produzione della sesta e ultima stagione di House of Cards a tempo indeterminato. Le riprese erano in corso a Baltimora.

Kevin Spacey, protagonista di House of Cards nel ruolo del politico corrotto Frank Underwood, è stato accusato di aver molestato l’attore Anthony Rapp (Star Trek: Discovery) quando aveva 14 anni.

Anche diversi membri, attuali o ex-impiegati, della troupe di House of Cards testimoniano comportamenti inappropriati da parte dell’attore negli ultimi anni, tra cui apprezzamenti pesanti o contatti fisici inopportuni.

La CAA, talent agency di Spacey, e la sua pubblicista Staci Wolfe hanno interrotto ogni rapporto di collaborazione con lui.

telegra_promo_mangaforever_2