La decisione è stata presa in seguito alle accuse per molestie sessuali ricevute da Kevin Spacey.

Deadline annuncia che Netflix e MRC hanno bloccato la produzione della sesta e ultima stagione di House of Cards a tempo indeterminato in seguito alle accuse di molestie sessuali ricevute da Kevin Spacey. Le riprese erano in corso a Baltimora.

Di seguito l’annuncio ufficiale:

“MRC e Netflix hanno deciso di sospendere la produzione della sesta stagione di House of Cards fino a nuovo ordine per darci il tempo di riflettere sulla situazione attuale e di poter rassicurare il nostro cast e la nostra troupe.”

Kevin Spacey, protagonista della serie nel ruolo del politico corrotto Frank Underwood, è stato accusato di aver molestato l’attore Anthony Rapp (Star Trek: Discovery) quando aveva 14 anni.

In un comunicato, Spacey dichiara: “Onestamente non ricordo l’incontro. Dovrebbe essersi svolto 30 anni fa. Ma se mi sono comportato come dice lui, gli devo le mie scuse più sincere per quello che è stato un atteggiamento totalmente inappropriato di una persona ubriaca. E mi dispiace per i sentimenti che dice di aver provato per tutti questi anni.”

Ambientata a Washington, la serie racconta la scalata al potere del corrotto democratico Frank Underwood, disposto a tutto pur di arrivare alla Casa Bianca coadiuvato dalla moglie Claire, interpretata da Robin Wright.

telegra_promo_mangaforever_2