Recensione Jack of Fables vol.6 Le Grandi Cronache della Guerra – Planeta DeAgostini

Pubblicato il 5 Aprile 2010 alle 00:00

Autori Bill Willingham, Matthew Sturges (testi), Tony Akins, Russ Braun (disegni
Casa editrice Planeta DeAgostini
Provenienza USA
Prezzo 10,95 euro
A cura di Sergio L. Duma


Per molto tempo, la serie Jack of Fables, pur apprezzata da tanti lettori, è stata considerata la sorellina minore della celebrata Fables di Bill Willingham, che indubbiamente passerà alla storia come una delle più belle produzioni Vertigo di sempre. Le vicende divertenti e intriganti dei personaggi delle fiabe che agiscono in un contesto contemporaneo sono effettivamente quanto di meglio si possa leggere attualmente. Ma anche lo spin-off di Fables, e cioè, appunto, Jack of Fables, dedicato a Jack T. Nimble, alias Jack Horner, alias Jack Ammazzagiganti, non è da meno. Bisogna pure notare che, quando Willingham iniziò a scrivere le avventure degli abitanti di Favolandia, incominciò proprio con il nostro Jack, imbroglione con la tendenza a mettersi spesso e volentieri nei guai.

In seguito, Willingham, coadiuvato da Matthew Sturges, decise di dedicare un mensile proprio a lui, non limitandosi, però, a realizzare una copia di Fables, ma impostando, invece, un serial dalle caratteristiche del tutto peculiari. Innanzitutto, bisogna riconoscere a Willingham il merito di aver creato un cast specifico di characters che rendono interessante il fumetto, al pari di Fables: il burbero signor Revise, Gary la Fallacia Patetica, le tre sexy sorelle Page, Humpty Dumpty o uno dei villain ricorrenti, il terribile Brucialibri. Non mancano, comunque, vecchie conoscenze dei fans di Fables come Kevin Thorne, che proprio nel serial di Jack assume particolare importanza, o la splendida ma infida Riccioli d’Oro.

Nel corso dei precedenti volumi Willingham e Sturges ci hanno divertito con storie esilaranti e piuttosto varie nell’ambientazione; ma è con questo tp, che comprende i nn. 28.32 del serial, che i vari spunti narrativi disseminati negli episodi passati incominciano a dipanarsi, fino a giungere a un punto cruciale delle avventure dell’eroe. Il temibile Brucialibri, infatti, ha deciso, per ragioni che verranno chiarite nel corso della storia, di attaccare la Casa Protetta Rami d’Oro, luogo dove vengono accolte o, a seconda dei punti di vista, tenute prigioniere varie favole, sotto la supervisione del signor Revise.

Va da sé che Jack sarà coinvolto nella situazione ma stavolta assumerà un ruolo per lui insolito: quello di comandante dell’esercito che si oppone a Brucialibri. Ma Jack è in possesso di capacità strategiche e militari degne di questo nome? E, soprattutto, c’è da fidarsi di lui? Revise non lo crede. Le sorelle Page neanche. Ma Gary la Fallacia Patetica è convinto del contrario. Willingham e Sturges narrano le varie fasi della guerra utilizzando toni scanzonati e dialoghi ironici e scoppiettanti, dimostrando buone capacità di scrittura.

Peraltro, il volume è importante per diversi motivi: innanzitutto, alla fine del libro si scoprirà qualcosa di inaspettato riguardo Jack (anche se forse si tratta di una falsità; ma solo il tempo, e gli episodi successivi, ci daranno la risposta); un particolare sconvolgente sulle sue origini che non mancherà di stupire i fans di Fables; inoltre, la story-line in questione è il preludio a un cross-over tra Fables, Jack of Fables e la miniserie The Literals, che Planeta De Agostini proporrà tra qualche mese in una sola uscita. E, come se non bastasse, Willingham e Sturges affrontano, tra le altre cose, un tema scottante come l’incesto nell’ambito di una lettura sostanzialmente disimpegnata.

I disegni di Russell Braun e Tony Akins sono efficaci, anche se (l’ho già scritto in altre occasioni), preferirei disegnatori migliori e più suggestivi (almeno per ciò che concerne il mio umilissimo gusto personale); ma nel complesso questo volume è da giudicare positivamente. Se ancora non conoscete la più gaglioffa delle Fiabe, forse è arrivato il momento di concedere una chance a Jack of Fables. Non lo rimpiangerete.


VOTO 7

Articoli Correlati

Se dal punto di vista cinematografico le cose non sembrano procedere benissimo per Star Wars, su Disney+ si moltiplicano i...

17/01/2022 •

13:09

Tra le uscite J-POP Manga del 19 gennaio 2022 segnaliamo Miss Kobayashi’s Dragon Maid, la commedia che ha già conquistato i...

17/01/2022 •

12:24

Si sono ufficialmente chiusi i vari reshoots che hanno coinvolto la produzione di Doctor Strange: In the Multiverse of Madness e...

17/01/2022 •

11:55