Boruto – Naruto Next Generations: nel manga ritorna [SPOILER] ma da cattivo!

0
ATTENZIONE: L’articolo contiene SPOILER sull’andamento attuale del manga di Boruto: Naruto Next Generations.

Boruto: Naruto Next Generations, il manga mensile sequel di Naruto scritto da Ukyo Kodachi, disegnato da Mikio Ikemoto e edito e supervisionato da Masashi Kishimoto, è cominciato a maggio 2016, ma sicuramente il capitolo di questo mese, il numero 17, ha introdotto un colpo di scena così grande ed incredibile che in tanti ancora non riescono a capacitarsi.

Il manga, attualmente si ritrova nettamente più avanti rispetto all’anime. Prima di tutto, nell’attuale arco narrativo Boruto e gli altri ninja della nuova generazione, nonchè il Settimo Hokage Naruto, Sasuke e company, stanno affrontando una nuova oscura e misteriosa organizzazione che per ora è solo conosciuta con il nome di Kara. I nuovi villain sono collegati con le divinità Otsutsuki (il clan di Kaguya), pertanto sono dietro anche il sigillo presente sul palmo sul primogenito di Naruto Uzumaki (anche questo un mistero da risolvere).

La nuova Organizzazione di villain, i Kara, hanno perso un prezioso e costoso contenitore in una delle aree del Villaggio della Foglia e uno dei primi membri dal nome Kashin Koji è incaricato di recuperarlo. Per ora non ne conosciamo il contenuto, anche se potrebbe essere un ninja cattivo che ha trovato per la sua strada Konohamaru Sarutobi.

Kashin Koji è incaricato delle missioni all’esterno dell’Organizzazione, pertanto ha deciso di incontrare un “alleato” che non ha nulla a che vedere con l’Organizzazione stessa. L’identità del collaboratore è incredibile, ma ci arriveremo dopo.

Nel frattempo, i nostri ninja hanno capito che una nuova minaccia incombe, perciò servono più tecniche capaci di difendere tutto. Un grande ruolo è giocato dalla nuova tecnologia ninja, infatti Naruto ordina a Boruto, Sarada, Mitsuki e Katasuke (il capo dei scienziati della Tecnologia Ninja) di portare il braccio di Naruto in laboratorio per svilupparlo e introdurre nuove informazioni.

I ninja prendono il treno per spostarsi e trovano un posto a sedere nel quale c’è già, incredibilmente, Ao! Adesso forse non ricorderete chi sia. Ao è portatore del Byakugan, è stato il braccio destro del Quinto Mizukage del Villaggio della Nebbia, Mei Terumi, e ha partecipato alla Quarta Guerra Mondiale dei Ninja tra le fila del Quartier Generale. Il ninja del Villaggio della Nebbia, tuttavia, era morto da eroe dopo essersi sacrificato per il bene dell’Alleanza in seguito al colpo mortale del Decacoda. Ma, a quanto pare, il ninja eroe della Nebbia si è salvato per miracolo, proprio grazie alla Tecnologia Ninja.

Ao fa così la conoscenza di Boruto e nel frattempo scopriamo che era paziente di Katasuke quando l’eroe era in fin di vita. Katasuke gli ha procurato delle ottime protesi per gli arti che gli hanno permesso di vivere da persona normale e ha potuto riprendere, seppur in misura minore, le attività da ninja.

Ma adesso arriva il colpo di scena. Una volta che Boruto e compagni arrivano a destinazione e salutano Ao sperando di rivederlo alla Foglia, scopriamo che il villain dell’Organizzazione citato prima, Kashin Koji, e Ao sono collegati da un’alleanza e, in più, Ao era già un affiliato in passato con tale losco gruppo per ottenere maggiori informazioni sulla Tecnologia Ninja.

Koji chiede ad Ao, dal momento che si fida di lui, di aiutare l’organizzazione a ritrovare il contenitore scomparso e gli offre anche delle armi per il seguente compito. Ao accetta, non pare nè turbato nè entusiasta, ma è sicuramente sorpreso di ritornare in combattimento dopo ben 16 anni… ma questa volta tra le fila dei nemici!

Ecco il colpo di scena. Da eroe della guerra a collaboratore di un’Organizzazione di cattivi che si rifanno agli Otsutsuki e che genereranno disastri al mondo ninja. Sicuramente il passaggio è breve, ma sarà interessante scoprire i motivi di tale cambiamento di attitudine. Questo, inoltre, potrebbe essere il motivo del suo mancato ritorno al Villaggio della Nebbia.

Ao nel corso della Quarta Guerra Mondiale dei Ninja

Di seguito (a destra) Ao nel manga di Boruto:

BORUTO: Naruto Next Generations è disegnato da Mikie Ikemoto (assistente di Kishimoto durante la serializzazione di NARUTO) e scritto da Ukyo Kodachi (assistente di Kishimoto durante la realizzazione della sceneggiatura del film di “Boruto: Naruto the Movie”) con la supervisione di Masashi Kishimoto il quale si occupa anche di essere l’editor. L’opera si pone come seguito al manga “NARUTO”. Attualmente sono stati pubblicati 17 capitoli, e i primi 11 sono raccolti in 3 volumi. Il 4° volume arriva dal 2 novembre.

Quattro romanzi sono basati sul franchise di Boruto: Naruto Next Generations. Il primo è disponibile in Giappone dal 2 maggio; il secondo, invece, dal 4 luglio; il terzo è disponibile dal 4 settembre; il  arriva da novembre 2017.

In Italia, il primo volume del manga arriverà il prossimo 2 novembre e sarà edito da Planet Manga.

La serie animata omonima, prodotta da Studio Pierrot, è in corso d’opera dal 5 aprile 2017 e attualmente sono stati trasmessi 30 episodi su TV Tokyo.