Naruto: Masashi Kishimoto svela i personaggi che non avrebbe mai riportato in vita

0
Sono tre in totale e la scelta di Masashi Kishimoto di non riproporli è in linea con la logica della storyline proposta.

Naruto, il manga di Masashi Kishimoto, si è ormai concluso da quasi 3 anni, ma sarà sempre ricordato per i suoi tantissimi personaggi ben caratterizzati, per la sua straordinaria storia intrecciata ed emotiva e soprattutto anche per quei personaggi che, una volta entrati nei cuori degli appassionati più innamorati, son dovuti andar via per sempre fino a lasciar addirittura il vuoto.

Certo, alla fine dei conti ci si è resi conto che le morti più significative, nonchè quelle più dolorose, sono servite tantissimo sia a livello di storyline che per permettere la crescita psicologica dei personaggi di spicco, ma Masashi Kishimoto ha attenuato leggermente questo canone basando l’ultima parte del manga su una tecnica che ha permesso la resurrezione di tanti ninja deceduti.

Stiamo parlando del Kuchiyose: Edo Tensei no Jutsu (Tecnica del Richiamo: Resurrezione Impura), ovvero la tecnica proibita che permette di riportare in vita i ninja deceduti inventata dal Secondo Hokage, Tobirama Senju, per poi essere sviluppata e perfezionata da Orochimaru ed in seguito da Kabuto Yakushi.

Proprio Kabuto, nel corso della Quarta Guerra Mondiale dei Ninja, ha evocato tantissimi ex ninja dal mondo dei morti per contrastare l’avanzata dell’Alleanza Ninja. Ricordiamo che sono risorti personaggi di alto calibro, ad esempio Madara Uchiha, i precedenti Kage, membri dell’Organizzazione Alba, Itachi Uchiha, e tanti altri.

Abbiamo riportato che Kishimoto ha deciso di riportare in vita tantissimi ninja, ma solo con 3 personaggi proprio non è riuscito a fare altrettanto nella guerra. E sicuramente, da lettori esterni, ha compiuto la scelta più saggia degna di un mangaka di fama internazionale.

In un’intervista per Kobayashi il maestro Kishimoto ha svelato che Jiraiya, Hidan e Konan sono i tre personaggi che non avrebbe mai riportato in vita nella storyline di Naruto. L’autore, in più, ha svelato anche i motivi che riportiamo qui di seguito suddividendoli personaggio per personaggio.

L’articolo continua alla prossima pagina!