Airborne 44 Edizione Integrale | Recensione

0
Arriva l’edizione integrale di uno dei capolavori del fumetto contemporaneo: Airborne 44 di Philippe Jarbinet! Scoprite la drammaticità della Seconda Guerra Mondiale in un volume che include tutti i cicli narrativi della serie!

Come ho scritto spesso, Mondadori Comics ha pubblicato opere fumettistiche di livello eccellente, in particolare di area bd. In questo senso, la collana Historica ha forse proposto il materiale migliore in assoluto e continua a farlo per la gioia degli estimatori del fumetto di qualità. La collana fu inaugurata da Airborne 44, capolavoro di Philippe Jarbinet, apparso in diversi volumi. Ora la casa editrice ha deciso di raccoglierlo in un’unica soluzione editoriale, corredata da una ricca appendice.

Coloro che quindi non hanno avuto modo in precedenza di leggerlo, potranno scoprire i sei albi che compongono l’intera serie. L’opera è suddivisa in tre cicli narrativi, tutti ambientati nel periodo della Seconda Guerra Mondiale, e si concentra sulle drammatiche vicissitudini di numerosi personaggi. Ogni ciclo è leggibile a sé stante ma esiste qualche collegamento tra alcuni dei protagonisti e le varie story-line compongono un vasto arazzo narrativo.

La profondità di Airborne 44 è degna di un romanzo e, in effetti, i testi intensi, introspettivi, a tratti lirici, di Jarbinet echeggiano gli stilemi espressivi di romanzieri del calibro di Hemingway, Faulkner, Steinbeck e Remarque. L’autore ci parla della guerra, certamente, ma innanzitutto racconta struggenti vicende di uomini qualunque, coinvolti, loro malgrado, nell’orrore del conflitto. A Jarbinet non interessano i grandi protagonisti della storia umana, spesso lontani dai campi di battaglia, ma le persone comuni, vere vittime della follia dei potenti.

Persone come l’americano Luther, finito per caso in un incubo più grande di lui, e costretto a combattere i nazisti insieme a due ragazzini ebrei e una bella ragazza francese la cui esistenza è stata sconvolta dalla crudeltà tedesca; o come il giovane, ingenuo Gavin, perdutamente innamorato della splendida e sensuale Joanne, anche lei impegnata a resistere alla malvagità nazista; o la coraggiosa aviatrice Tessa, pronta a tutto pur di farsi valere in un mondo dominato dalla follia maschile.

Ma questi sono solo tre di un vasto pantheon di personaggi che è impossibile non amare. Jarbinet delinea trame complesse e articolate, dosando abilmente azione e introspezione, e avvincendo il lettore con tragedie, colpi di scena, continue sorprese e, naturalmente, battaglie sanguinose e cruente. In pratica, Airborne 44 può piacere sia ai fan delle classiche war stories sia agli amanti del fumetto d’autore di scuola europea.

Il volume, comunque, non è solo valorizzato da ottimi testi ma pure dagli straordinari disegni dello stesso Jarbinet. Il penciler ha un tratto realistico e raffigura in maniera dettagliata divise, armi, mezzi di locomozione, interni delle case, desolate pianure innevate, foreste oscure, campi di battaglia insanguinati e cieli attraversati da maestosi aerei con una maestria che lascia senza parole.

È in grado inoltre di visualizzare le violente emozioni dei personaggi tramite gli sguardi, la postura dei corpi, la piega delle labbra e mille altre minuzie. Le tavole hanno un taglio di chiara impronta cinematografica e le scene di battaglia, in particolare, evocano dinamismo. Airborne 44 è, lo ribadisco, un capolavoro assoluto e non posso fare altro che consigliare questa versione definitiva, da segnalare anche per l’ottima qualità di stampa e la sopraffina cura editoriale. Da non perdere.

 

telegra_promo_mangaforever_2