Marvel, Jim Zub parla di Uncanny Avengers: Unstoppable

0
Lo scrittore ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo alla storia che partirà con Uncanny Avengers #28 ed in cui l’unità del team sarà messa a dura prova dalla lotta senza quartiere contro il feroce Juggernaut!

L’8 Novembre uscirà negli Usa il #28 di Incredibli Avengers; il writer Jim Zub ha rilasciato sul portale Marvel diverse informazioni riguardo ciò che leggeremo sulla testata che sarà legata alla conclusione dell’evento Secret Empire.

La squadra dovrà vedersela con l’inarrestabile mutante Juggernaut (in Italia “il Fenomeno”, Cain Marko, fratellastro di Charles Xavier), strettamente connesso agli eventi che vengono narrati in Secret Empire #9 (che non approfondiamo per limitare al massimo gli spoiler).

Jim Zub ha parlato di come l’unità del gruppo sarà messa in difficoltà da questo temibile nemico: “Durante gli eventi narrati su Secret Empire, che hanno sconvolto il mondo intero, gli Incredibili Avengers sono riusciti a restare uniti, ma la sfida con il Fenomeno sarà oggetto di grandissima tensione tra di loro.”

L’autore ha aggiunto particolari sulle motivazioni del villain: “Marko sarà animato da un feroce e brutale desiderio di vendetta dopo gli eventi narrati su X-Men Blue, la sua furia si scatenerà contro tutto e tutti.”

Zub ha parlato del suo approccio su Juggernaut: “Ho cercato di mostrare Juggernaut più come una vera forza della natura che un semplice villain. La sua furia cieca metterà alla prova non solo fisicamente il team ma anche l’unità degli X-Avengers.”

Sulla collaborazione con l’artista Sean Izaakse, lo scrittore ha dichiarato: “Sean è una superstar, è un artista non solo estremamente preparato ma che si dimostra in continua crescita pagina dopo pagina. Non avrei potuto avere un collaboratore migliore.”

Lo scritttore ha concluso su cosa significasse per il Marvel Universe la squadra, strettamente legata agli US Avengers: “L’idea era quella di presentare un team che rappresentasse i Mutanti, gli Inumani, i Fantastici Quattro, e i Misici uniti. Il messaggio era quello di una squadra universale che sorpassasse le diversità di genere, etnia e cultura”.

Infine ha aggiunto: “Il team perderà qualcuno di importante in questa storia; sarà un importante capitolo prima di arrivare all’ evento “Avengers: No Surrender” che arriverà a Gennaio.

fonte: Marvel

telegra_promo_mangaforever_2