Boruto: il rapporto tra Naruto e Boruto è più critico rispetto a quanto sappiamo

0
Le scene tagliate di Boruto: Naruto the Movie svelano un Naruto più severo nei confronti di Boruto. Vedremo le differenze una volta che la serie animata di Boruto: Naruto Next Generations si avvicinerà agli eventi del film?

La serie animata di Boruto: Naruto Next Generations si sta avvicinando, episodio dopo episodio, agli eventi del lungometraggio dedicato proprio al primogenito di Naruto Uzumaki il quale è stato ideato da Masashi Kishimoto stesso, ovvero Boruto: Naruto the Movie.

Ora, anche se la serie animata del franchise sta affrontando gli eventi di Boruto e compagni al pericoloso viaggio d’istruzione al nuovo Villaggio della Nebbia (secondo la timeline avvengono prima del film), quasi sicuramente si ritroverà a trasporre gli eventi del lungometraggio anche per permettere, sempre alla serie animata, di potersi collegare in maniera logica e sensata alle vicissitudini attuali del manga omonimo scritto da Ukyo Kodachi, disegnato da Mikio Ikemoto e Masashi Kishimoto.

Se la serie animata si troverà ad affrontare gli eventi del film sicuramente potrà aggiungere parti e scene importanti che, a causa delle restrizioni imposte ai lungometraggi, non abbiamo potuto purtroppo sperimentare. A dichiarare questo è stato proprio il regista del film, Hiroyuki Yamashita, il quale desidererebbe che l’anime introducesse lo scontro completo con scene inedite tra Sasuke e Kinshiki.

Parlando appunto del film di Boruto, nel corso di una recentissima intervista contenuta nello speciale “Naruto: The Animation Chronicle (Heaven)”, lo stesso regista ha anche svelato che il rapporto tra Boruto e Naruto è molto più duro e critico rispetto a quello che abbiamo visto nel film. Non fraintendete, nel film il rapporto non è solare, ma nelle scene tagliate le punizioni di Naruto verso Boruto erano più dure soprattutto nel momento in cui il Settimo Hokage scopre che il figlio sta barando agli esami di selezione dei Chunin con lo strumento scientifico che consente di generare ogni tecnica senza il minimo allenamento.

Secondo Yamashita ci sono conseguenze più serie per Boruto, reo di aver barato agli esami, rispetto a quelle mostrate in pellicole. Pertanto, anche se adesso non sappiamo quali generi di punizioni siano, magari avremo la possibilità di vedere un Naruto meno clemente del solito.

Queste punizioni più dure nel film non ci sono a causa delle restrizioni, ma nell’anime non ci sono questi problemi. Sia il regista che gli appassionati sperano che le scene extra e le differenze vengano introdotte così da avere un quadro chiaro del rapporto tra i due ninja biondi.

Boruto: Naruto the Movie è uscito in Giappone il 7 agosto 2015. In Italia è inedito, ma a dicembre 2017 Planet Manga (Panini Comics) pubblicherà il romanzo che si ispira al film.

Fonte: ANN

 

telegra_promo_mangaforever_2