Arrivano le prime reazioni all’annuncio del film prodotto da J.J. Abrams.

A neanche 24 ore dall’annuncio del film live action che J.J. Abrams trarrà dall’anime your name. di Makoto Shinkai arrivano le prime reazioni che ironizzano sulle scelte di adattamento che la produzione di Hollywood potrebbe compiere — viste anche le recenti trasposizioni di Ghost in the Shell e Death Note.

E così il mangaka Ryoichi Yokoyama (Sengoku Comike, Iidabashi no Futabachan) esprime le proprie perplessità sul progetto attraverso un breve manga parodistico postato sul proprio account Twitter:

Nella parodia Mitsuha è a New York nel corpo di Taki, mentre Taki è a New Orleans nel corpo di Mitsuha. Quelli che sembrano essere amici di Taki chiedono se voglia provare qualche droga, così Mitsuha scappa via; nel frattempo un gruppo di ragazze prendono di petto Mitsuha, ma Taki reagisce prendendole a pugni.
Entrambi egualmente frustrati per le rispettive nuove situazioni, i due si chiedono cosa gli sia capitato. Guardano nello specchio, in qualche modo entrano in connessione e capiscono di amarsi.

Le vignette mostrano quindi alcuni luoghi comuni giapponesi sugli Stati Uniti, tra cui i più comuni sono quelli sulla pericolosità della metropoli e sulla gente che grida e sbraita costantemente.

Taki, inoltre, è ritratto come un ragazzo americano bianco, mentre Mitsuha è una ragazza di colore — tanto per non dimenticare le polemiche attorno al cambio di nazionalità dei personaggi che hanno accompagnato le ultime produzioni americane tratte da anime e manga, come i già ricordati Ghost in the Shell e Death Note.

Fonte: ANN

telegra_promo_mangaforever_2