Canicola presenta Sadbøi, Il fratello di Jurgen e Sempre insieme

0
I 3 volumi sono stati presentati al TCBF.

Per la collana dedicata al racconto breve, due nuove storie di giovani talenti del fumetto contemporaneo italiano. Il fratello di Jürgen e Sempre insieme sono frammenti che indagano con profondità e schiettezza le relazioni sentimentali in un’epoca, quella dei social network, dove impeto e paura, affetto e sesso, si confondono e delimitano continuamente nuovi confini emotivi.

Alice Socal e Alessandro Romeo – Il fratello di Jürgen

L’ultimo lavoro dell’autrice di Sandro (Eris edizioni) e Cry me a river (Coconino press) su testi di Alessandro Romeo. Jürgen ha una moglie, Marie, e un fratello minore. Jürgen è morto e tocca al fratello intraprendere un viaggio all’interno della casa nella desolata campagna tedesca dove viveva, dove ogni stanza sembra contenere le ombre del passato. Socal e Romeo ci conducono attraverso una narrazione intima tra le pieghe della vita di due fratelli, misurandosi in una narrazione intima dove nel silenzio dei luoghi e nello spazio tra i protagonisti si svela lentamente una piccola matrioska dei sentimenti, mai banale e scontata. Il tratto e i colori di Alice e i testi di Alessandro scavano attraverso il tempo e i protagonisti, giocando sul non detto, su quelle parole sospese e nascoste. L’amore di Rohmer ai tempi di Tinder.

Alice Socal e Alessandro Romeo, Il fratello di Jürgen
24 pagine b/n, 17×24, 2017
collana henri darger
testo italiano/inglese
isbn 9788899524210
8 euro

Dario Sostegni, Sempre insieme

Dario e Maria, protagonisti e autori del collettivo Doner Club, sono i personaggi di una delicata e intensa storia di amicizia, nascosti all’ombra di un’afosa estate bolognese dove impeto e ozio, quotidiano e ansia insanabile, si annullano. In un tempo che sembra quasi cristallizzarsi si fa strada in maniera sempre più pressante la consapevolezza che presto qualcosa cambierà.
Un racconto che ha il sapore del romanzo di formazione per un’adolescenza che quasi inconsapevolmente lascia il posto all’età adulta. Una storia che attraverso la sua urgenza di farsi ascoltare racconta le ansie, le paure e l’amore di una generazione, quella dei millennials. C’è qualcosa dei frammenti di diario alla Kochalka, c’è disambientamento, c’è Harmony Korine e Jonathan Caouette tanto tempo dopo, c’è il minuscolo di Jeffrey Brown, c’è tutto il dolore e il bello della giovinezza.

Dario Sostegni, Sempre insieme
24 pagine b/n, 17×24, 2017
collana henri darger
testo italiano/inglese
isbn 9788899524197
7 euro

Arriva in Italia l’atteso graphic novel dell’argentino Berliac, un romanzo di formazione dai toni pulp, una storia controversa sulla nostra società e sul significato del riscatto. Immigrazione, arte e criminalità, si intrecciano nelle pagine dell’artista rivelazione del fumetto internazionale.

In una metropoli scandinava, popolata da figure losche e diffidenti, un orfano di origini straniere impone la sua rivalsa personale per non cedere a un futuro imposto dagli altri. Tra criminalità e manifestazioni artistiche si delinea un romanzo di formazione atipico e controverso che riflette in modo inedito sull’odierna condizione di rifugiati e outsiders. Sadbøi osserva la nostra società da vicino e crea un racconto attuale, intenso e beffardo dove convivono assistenti sociali, scellerati agenti d’arte e gang di ragazzini tanto fragili quanto efferati.

Il caso editoriale di Berliac, enfant prodige del fumetto argentino e tra i capiscuola del movimento del “gajgin manga” il nuovo manga occidentale, al suo primo graphic novel lungo, miscela in modo convincente temi caldi dei nostri giorni con uno stile unico. Unendo il pulp vorticoso di Quentin Tarantino con l’intensità di grandi autori giapponesi come i fratelli Tsuge, traccia un ponte inedito tra Hollywood e gekiga in un solo libro.

Con uno stile raffinato alla Yuichi Yokoyama, Sadbøi racconta la storia di un bambino rifugiato che cresce nel mondo occidentale, interrogandosi in modo ambiguo sulla possibilità di divincolarsi dai ruoli imposti da una società crudelmente ordinata e sullo spessore dell’arte. Con un racconto denso e provocante, Berliac si dimostra uno degli autori rivelazione del fumetto internazionale, dirigendo una narrazione che mette continuamente in discussione il lettore in un gioco delle parti che non può lasciare indifferenti. Il libro è dedicato alla memoria di Jean Genet.

Berliac, Sadbøi
152 pp in bianco e blu, 17×24, 2017
collana jaroslav falta
isbn 9788899524241
16 euro

telegra_promo_mangaforever_2