Code Vein, in uscita per PS4, Xbox One e PC, ha qualcosa in comune con la serie di Dark Souls: è spietatamente brutale. Guardatelo con i vostri occhi nel nuovo video gameplay, tratto dalla demo mostrata durante il Tokyo Game Show di quest’anno.
Inoltre, sono state rese note tante nuove informazioni sul titolo, come il fatto che non sarà possibile selezionare un livello di difficoltà inferiore e le differenze principali con i Souls.

Se avevate ancora qualche dubbio sulla difficoltà di Code Vein e credete che sia esagerato paragonare questo nuovo titolo Bandai Namco ai titoli della serie di Dark Souls o a Bloodborne, probabilmente il video gameplay che troverete in fondo a questo articolo potrà farvi cambiare idea.

Trattandosi di una blind run, e di un Souls like, quello che vedrete nel video è molto simile a quello che accade a chiunque si approcci a un nuovo Souls senza avere idea di cosa lo aspetti e dei comandi: la morte diventa una costante inevitabile.

Il video mostra due parti della demo, incluso un dungeon e uno spietatissimo boss. Le vibrazioni di Dark Souls sono percepibili, come anche il dolore e la disperazione. Nonostante questo, sono presenti delle differenze sostanziali, come la presenza di un PNG compagno che combatte (e muore) al fianco del giocatore.

Potete trovare il nuovo video gameplay di Code Vein qui di seguito:

Bandai Namco ha inoltre pubblicato delle nuove immagini tratte da Code Vein, che potete trovare nella ricca galleria qui di seguito:

Se sperate che il gioco possa disporre di una funzionalità che vi potrà permettere di selezionare un livello di difficoltà inferiore, in modo da godervi la storia senza impazzire, fareste meglio a ricredervi.

Durante una intervista che ha avuto luogo nel quartier generale della Bandai Namco, a Tokyo, il produttore Keita Iizuka e il direttore del gioco Hiroshi Yoshimura hanno rivelato che il livello di difficoltà non potrà essere modificato, come avviene anche nei Souls. E come nei Souls, il sistema di gioco è stato concepito in questo modo perché siano i giocatori a capire in quali luoghi possano procedere e in quali, invece, è meglio non mettere piede, se si è a un livello troppo basso. Questo implica che un approccio cauto e strategico sia indispensabile.

Detto questo, però, i giocatori avranno l’opportunità di modificare il Blood Code del proprio personaggio, in modo da alterare le statistiche del personaggio stesso, cosicché sia più semplice abbattere dei nemici specifici.

Iizuka ha anche spiegato che la differenza maggiore con i Souls è, come abbiamo già detto, il PNG che seguirà il nostro eroe nel suo viaggio. Ogni PNG avrà la propria storia e personalità, per cui sono molto importanti anche per potersi godere al meglio la storia, non soltanto in battaglia.

L’uscita di Code Vein è prevista per il 2018 e il titolo sarà disponibile per PS4, Xbox One e PC.

Fonte: DS, DS2.

telegra_promo_mangaforever_2