Tre, come di consueto, le uscite diabolike del decimo mese dell’anno.

Si comincia con l’inedito di domenica primo ottobre, “L’ora della verità”. Diabolik e Eva hanno messo a segno un ricco colpo ai danni di Silvana Durrè, una donna capace e potente. Non sanno però che le hanno preso anche un ricordo che per lei ha un valore inestimabile ed è disposta a tutto per riaverlo. La storia ha soggetto di Iudica, Gomboli e Pasini, sceneggiatura di Pasini e Finocchiaro, disegni di Facciolo, elaborazione digitale di Tani e copertina di Buffagni.

In edicola dal 10 ottobre, invece, Diabolik Ristampa R 676, già uscita nell’anno XLII (2003). “La villa della morte” racconta di una villa isolata, una morte sospetta e una catena di delitti. In gioco, la favolosa eredità della marchesa Groupier. Diabolik ed Eva sono della partita, ma una sequela di imprevisti li costringerà a rimescolare le carte in gioco. E, naturalmente, a barare. L’albo è firmato per soggetto da Cipriani e Faraci, sceneggiatura da Martinelli, disegni da Facciolo e copertina dagli Zaniboni.

In edicola dal 20 ottobre, infine, Diabolik Swiisss 281, uscito per la prima volta nell’anno XIV di pubblicazione, il 1975. “Il tesoro inafferrabile” racconta di come ai suoi eredi Enrico Lengher ha lasciato una beffarda caccia al tesoro. Tutti in gara senza esclusione di colpi… e di morti. Li aspetta una sorpresa di tale raffinata perfidia da lasciare sbigottito persino Diabolik. La storia è firmata dalle sorelle Giussani per i testi e per i disegni da Bozzoli e Facciolo.

telegra_promo_mangaforever_2