Kon è uno dei personaggi preferiti di Tite Kubo per la spensieratezza che ispira.

Lo conosciamo tutti Bleach, il manga scritto e disegnato da Tite Kubo, e sappiamo benissimo quanti personaggi ci sono nel franchise da lui creato: Shinigami, Hollow, buoni, cattivi e tanti altri che nel corso degli ultimi anni ci hanno permesso di vivere delle bellissime battaglie tra quelle pagine che nel nostro paese sono pubblicate da Planet Manga.

Inoltre come ogni manga shonen che si rispetti, devono esistere dei personaggi insoliti che spezzano l’atmosfera grigia e di tensione tipica del manga di combattimento per lasciare spazio a gag e situazioni divertenti (e anche perverse). In Bleach questa figura la possiamo ritrovare nell’anima di nome Kon la quale risiede in un animaletto di pezza.

Tite Kubo, nel corso di una datata intervista in occasione di una fiera sul fumetto negli Stati Uniti d’America, ha dichiarato le origini di Kon e qual è stata l’ispirazione che gli conferito l’idea del personaggio. Ecco le sue parole che probabilmente, agli occhi di qualche lettore, risulteranno anche un po’ tragiche:

Volevo creare qualcosa che desse l’impressione di essere falsa, che fosse qualcosa che unisse insieme tante cose casuali. Solitamente non hai bisogno di una cucitura al centro della faccia di un animaletto di pezza a meno che non la disegni per rendere il volto più tridimensionale. Ma guardate Kon! La sua faccia è piatta a tal punto che la linea non è necessaria e gradisco questo fatto.

Ichigo e Rukia trovano per la prima volta Kon per strada, perciò ho pensato ad un flashback focalizzato su come l’animaletto ci fosse finito lì in quel modo. In una fiera, un bambino voleva un animaletto di pezza ,ma dal momento che quello che desiderava costava molto i suoi genitori gli acquistarono uno più economico. Il bambino quindi, sentendosi insoddisfatto, lo lanciò via, ed ecco come Kon è stato trovato per strada da Ichigo e Rukia.

Ricordiamo che sempre nel corso dell’intervista Kubo ha svelato che Kon è uno dei suoi personaggi preferiti. Lo descrive, infatti, come un personaggio spensierato e tutti lo amano per una ragione o per un’altra.

Ricordiamo che Tite Kubo sarà ospite speciale di Planet Manga (Panini Comics) Lucca Comics & Games 2017 (dal 1° al 5 novembre), e in quel momento la casa editrice pubblicizzerà e presenterà l’ultimo volume del manga, il 74°. Per celebrare questo evento, Kubo ha disegnato una nuova rappresentazione a tema Bleach. La riproponiamo di seguito:

Tite Kubo ha lanciato Bleach nel 2001 su Weekly Shonen Jump (Shueisha) e si è concluso il 22 Agosto 2016. Il manga ha collezionato 686 capitoli i quali sono stati raccolti in 74 tankobon. Inoltre, il manga ha ispirato una serie animata trasmessa su TV Tokyo, romanzi, videogiochi, speciali animati, lungometraggi, merchandising e anche un film in live-action il quale arriverà nel corso dell’estate del 2018. Cliccate qui per il primo teaser.

E’ in corso la pubblicazione di una serie di novel basata sul franchise, intitolata “Bleach: Can’t Fear Your Own World“. La serie è scritta da Ryohgo Narita ed illustrata da Tite Kubo stesso (qui i dettagli).

In Italia invece, il manga è edito da Planet Manga (Panini Comics) e l’ultimo volume arriverà dal 2 novembre.

Fonte: CB

telegra_promo_mangaforever_2