ATTENZIONE: L’articolo contiene SPOILER per chi non segue la programmazione giapponese dell’anime di Dragon Ball Super.

Dopo Crilin e Tenshinhan, nel corso dell’ultimo episodio di Dragon Ball Super, il numero 107, il Maestro Muten (in Italia è conosciuto come il Genio delle Tartarughe di Mare) è stato eliminato dal Torneo del Potere lasciando così, ufficialmente, la salvezza del 7° Universo in mano a sette guerrieri.

Tuttavia è stata un’eliminazione che, a giudicare dalla condotta di combattimento del maestro, forse tutti hanno accettato con grande sollievo. Infatti, l’anziano maestro è andato davvero oltre i suoi limiti eliminando ben 3 guerrieri del 4° Universo, dopo aver ricorso per ben tre volte alla tecnica sigillante del Mafuba (e sappiamo che si rischia la morte se si prova a sigillare un guerriero più forte dell’utilizzatore) e dopo aver combattuto con grande onore e coraggio contro il doppiogiochista del 6° Universo, nonchè alieno della stessa razza di Freezer, Frost.

Il Maestro Muten per rendersi ancora utile decide di ricorrere al Mafuba (terza volta), ma Frost furbescamente usa i suoi poteri per impossessarsi della tecnica sigillante e di utilizzarla contro Vegeta che nel frattempo si era schierato al fianco dell’alleato perverso contro Frost e Magetta. Vegeta resta coinvolto e, in un primo momento, viene sigillato con successo nella letale tecnica dal colore verde, ma il Maesto Muten ha ancora un asso nella manica per salvare il Saiyan.

Lanciando una piccola e quasi invisibile sfera d’energia, l’onda d’urto distrugge la boccetta sigillante e Vegeta è pronto al contrattacco.

Infatti, Vegeta scatena la sua rabbia e l’orgoglio del potere del Super Saiyan Blue distrugge il Mafuba, elimina Magetta del 6° Universo e fa in modo che Frost batta in ritirata, ma con la promessa di vendicarsi del Saiyan. Dopo che le acque si sono calmate, Vegeta nota lo stato distrutto del Maestro Muten e gli consiglia di autoeliminarsi dal Torneo per evitare un’eventuale morte.

Il Maestro Muten acconsente e si lascia cadere dal ring, ma una volta sugli spalti riceve i complimenti di tutti, compreso anche quello del Dio della Distruzione Beerus.

Se ve le siete perse, qui potete trovare tutte le anticipazioni degli episodi di settembre e inizio, ma attenti agli SPOILER.

Come promesso a Goku, Zeno il Re Supremo di tutti gli Universi sta per dare inizio ad un torneo di arti marziali tra tutti gli Universi, chiamato “torneo del potere”. Tuttavia, si viene a conoscenza che questo evento sarà l’inizio della distruzione universale. Cosa attende i vincitori e gli sconfitti del torneo? Che ne sarà e cosa porterà questa feroce battaglia a squadre tra i migliori guerrieri di ogni Universo?

Dragon Ball Super è una serie animata giapponese, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji Television e si pone come seguito alla sconfitta di Majin Bu, arrivata attualmente all’episodio numero 107 (La vendetta di ‘F’! Tracciata una trappola ingegnosa!?). La programmazione italiana dell’anime è attualmente in corso su Italia 1 con l’arco narrativo del 6° Universo.

La versione manga è realizzata a cadenza mensile, ideata e sceneggiato da Akira Toriyama e disegnata da Toyotaro. Il manga è serializzato su V-Jump (Shueisha) dal 20 giugno 2015 ed è attualmente giunto al capitolo 25, con i primi 20 scritti raccolti in 3 volumi. Il terzo volume è disponibile da oggi in Giappone (ecco qui la cover, qui i video promozionali e qui le prime pagine del tankobon).

L’edizione italiana del manga è affidata a Star Comics la quale ha pubblicato il primo volume il 26 aprile. Il secondo volume è già disponibile dal 24 maggio, il terzo arriva nella prima settimana di novembre 2017.

telegra_promo_mangaforever_2