Scott Snyder parla anche di The Red Death e The Murder Machine.

Intervistato da CBR, Scott Snyder ha parlato di Dark Nights: Metal e dei Cavalieri Oscuri provenienti dal Multiverso Oscuro, in particolare di The Batman Who Laughs, The Red Death e The Murder Machine e delle loro rispettive origini.

I Cavalieri Oscuri sono recentemente apparsi su Dark Nights: Metal #2 e The Batman Who Laughs, l’ibrido Batman/Joker, ha terrorizzato i lettori nelle pagine di Teen Titans #12.

The Batman Who Laughs è Bruce che si chiede cosa succederebbe se uccidesse Joker e scoprisse che nasconde una particolare tossina nel suo cuore che renderebbe chiunque lo uccidesse il prossimo Joker, ed è forse per questo che ha sempre spinto Batman a ucciderlo? È una delle storie più cupe che potessimo raccontare.

Quello che succede dopo, alla famiglia e tutto il resto, è raccontato sulle pagine dello speciale one-shot Batman: The Batman Who Laughs.

Snyder ha poi parlato delle origini di The Red Death e The Murder Machine, gli ibridi Batman/Flash e Batman/Cyborg.

The Red Death è sempre Bruce che si chiede cosa succederebbe se una catastrofe accadesse a Gotham e lui non fosse abbastanza veloce da impedirla, spingendola a sperimentare con la Speed Force (la Forza di Velocità) con risultati catastrofici.

The Murder Machine racconta di un mondo senza Alfred, con Bruce che chiede a Cyborg di installare la sua coscienza nel Protocollo Alfred, e la prima cosa che fa non appena lo attiva è uccidere tutte le nemesi di Gotham, della serie “Prego, signor Wayne!”, e anche tutti i supereroi non appena tentano di fermarlo, fino ad assorbire Batman stesso per trasformarlo in una sua estensione. Sì, sono tutte storie molto emozionanti.

Il primo one-shot dedicato a uno dei Cavalieri Oscuri è quello di The Red Death, in uscita il 20 settembre negli USA.

telegra_promo_mangaforever_2