Fight of Gods, il picchiaduro in cui varie divinità si scontrano fra loro, è il motivo per cui il governo della Malesia ha deciso di bloccare gli accessi a Steam per tutti gli utenti.

Un paio di giorni fa vi abbiamo parlato di Fight of Gods, un fighting game disponibile in Early Access di cui è stato pubblicato un primo video trailer di lancio che annuncia l’aggiunta di Gesù Cristo al roster dei combattenti.

Nel video sono mostrate delle scene in cui Gesù Cristo e il Buddah si sfidano a duello. E la cosa non è piaciuta molto al governo malese: a causa di Fight of Gods, in Malesia sono stati bloccati tutti gli accessi allo Store di Steam.

La Malaysian Communications and Multimedia Commission (MCMC) ha imposto un blocco DNS al dominio store.steampowered.com, il che ha effetto su tutti gli utenti della piattaforma Steam a tutti i malesi che usano il TM DNS. Gli utenti hanno malesi cercato in ogni modo di accedere allo store, ma senza riuscirci.

Inoltre la MCMC ha richiesto ufficialmente alla Valve che l’accesso a Fight of Gods sia bloccato nella regione della Malesia entro 24 ore, minacciando ulteriori azioni, se la richiesta non dovesse essere accolta. Gli utenti possono ancora usare i giochi che hanno acquistato, ma non hanno alcun accesso allo store online.

Gli sviluppatori di Fight of Gods sapevano che il loro gioco avrebbe potuto creare scalpore, e anzi pensavano di poter sfruttare la situazione a proprio favore, ma purtroppo questa situazione è ora ben più grave: è infatti probabile che Valve decida di rimuovere il gioco in Malesia, per evitare di perdere il mercato di una intera regione.

Per fortuna, se volete godervi Fight of Gods non c’è alcun problema per gli utenti che non risiedono in Malesia, per cui il gioco è ancora scaricabile.

Fonte: CB.

telegra_promo_mangaforever_2