Prima di Tokyo Disneyland e Shanghai Disney Resort, hanno visto la luce Dreamland e Wonderland, i due parchi a tema ispirati al Disneyland di Anaheim, ormai abbandonati.

Ma di magico hanno ben poco! Anzi, potrebbero essere la location perfetta per un film horror. Dreamland in Giappone, e Wonderland in Cina, condividono lo stesso, terribile, destino finale: l’essere stati abbandonati!

Tra i due, però, il parco giapponese è quello ad aver goduto di sorte migliore. Infatti, prima che sopraggiungesse il fallimento, ha riscontrato effettivamente un ottimo successo… almeno per i primi anni.

01. Dreamland

Inaugurato nel 1961 vicino la città di Nara, venne presentato al pubblico come la versione nipponica del ben più famoso parco Disney. Ed, effettivamente, l’idea iniziale era proprio quella di portare in Giappone tutta la magia disneyana che Kunizu Matsuo (Presidente della Matsuo Entertainment Company) aveva avuto modo di assaporare nel parco Disney di Anaheim in California.

Dopo averlo visitato, ed esserne rimasto affascinato, Matsuo decise di costruirne una versione giapponese vicino alla città di Nara. Seguì un lungo compromesso con Walt Disney stesso, fino al via libera per la realizzazione di Nara Disneyland.

Durante le ultime fasi di costruzione del parco, però, sopraggiunsero i primi forti disaccordi contrattuali tra le due parti, che costrinsero Matsuo, e la sua società, a rinunciare all’idea iniziale di realizzare un parco Disney. Ma i lavori erano ormai quasi giunti al termine, e si decise di aprire comunque i battenti.

Fu presentato così al pubblico giapponese, Dreamland, che riuscì a regalare per anni ed anni ai cittadini un parco divertimenti di alto livello. Ma con l’inaugurazione nel 1983 di Tokyo Disneyland, e l’arrivo successivamente di DisneySea e degli Universal Studios, i problemi non si fecero attendere. A causa della forte concorrenza, i visitatori diminuirono a dismisura, portando alla chiusura del parco nel 2006.

Dal 2006 fino al 2016 Dreamland ha vissuto un periodo di totale abbandono, diventando uno dei posti più terrificanti del Giappone. A partire dal mese di ottobre 2016 ne è iniziata la demolizione, che richiederà oltre un anno per essere ultimata.

Romain Veillon ha visitato il sito prima che iniziasse ad essere distrutto. Guardate alcune foto di seguito, e diteci se non sembrano uscite direttamente da The Last of Us (o qualsiasi altro film/videogioco apocalittico)!

telegra_promo_mangaforever_2