Shin Uchiha è stato un esperimento di Orochimaru, perciò Naruto, Sasuke, Sarada e Chocho si dirigono nel covo del ninja leggendario per alcuni dettagli.

Nell’ultimo episodio di Boruto: Naruto Next Generations, il 22°, è tornato in scena Orochimaru, uno degli antagonisti meglio caratterizzati e meglio costruiti del manga Naruto di Masashi Kishimoto. Attualmente il ninja leggendario, che originariamente aveva pianificato la distruzione del Villaggio della Foglia, si ritrova in uno dei suoi tantissimi covi affiancato da Suigetsu e Jugo, ma sorvegliato strettamente dal capitano Yamato e dalla squadra del Villaggio della Foglia.

Nonostante Orochimaru, nel corso della Quarta Guerra Mondiale dei Ninja, abbia interrotto il suo desiderio ostile verso Konoha e in particolare verso il corpo di Sasuke mostrandosi così innocuo, la Foglia ha scelto sempre di tenerlo sotto stretta sorveglianza in quanto lo shinobi imprevedibile e doppiogiochista potrebbe giocare un tiromancino improvvisi.

La serie animata di Boruto sta trasponendo gli eventi di Naruto Gaiden con Sakura rapita da Shin Uchiha, mentre Naruto, Sasuke, Sarada e Chocho in cerca di informazioni circa il nemico al fine di raggiungerlo e sconfiggerlo. I nostri ninja non comprendono come mai Shin si identifichi come un Uchiha e perchè possieda tanti Sharingan sul suo corpo.

L’unico modo per scoprire dettagli è, quindi, proprio Orochimaru.

Perciò i ninja si recano dal ninja leggendario e lo trovano, dal punto di vista estetico, leggermente diverso dalle altre volte. Infatti, Orochimaru appare con un aspetto femminile dal momento che ha sostituito il suo corpo precedente con uno nuovo e quest’ultimo presumibilmente era di una donna.

Orochimaru ha sempre cercato il segreto per l’immortalità e dai primi capitoli del manga originale, il ninja leggendario ha ricorso alla tecnica proibita attraverso la quale il suo corpo diventa un semplice contenitore per introdurne un altro migliore. Così, l’aspetto, il corpo, e la forza di Orochimaru diventano come quell della persona da lui designata. Anche stavolta ha ricorso a tanto.

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio. Orochimaru sembra aver abbandonato la via malvagia, ma il suo modo inquietante di vivere esisterà sempre.

https://www.youtube.com/watch?v=e6ckWMJ7taw

Il Villaggio della Foglia è cambiato, si è evoluto e vive in una nuova era pacifica. Con alti grattacieli, grandi monitor computerizzati che trasmettono immagini (televisioni nella precedente generazione), distretti e strade per permettere alle auto di muoversi, il modo di vivere nel mondo dei ninja è cambiato…

Il Leader del Villaggio è il Settimo Hokage. Boruto è il figlio di Naruto Uzumaki, e per diventare un ninja deve frequentare l’accademia ninja. Tuttavia, tutti i coetanei di Boruto provano pregiudizi per lui, in quanto è il figlio del Settimo Hokage. Nonostante ciò, Boruto possiede delle abilità senza precedenti.

BORUTO: Naruto Next Generations è disegnato da Mikie Ikemoto (assistente di Kishimoto durante la serializzazione di NARUTO) e scritto da Ukyo Kodachi (assistente di Kishimoto durante la realizzazione della sceneggiatura del film di “Boruto: Naruto the Movie”) con la supervisione di Masashi Kishimoto il quale si occupa anche di essere l’editor. L’opera si pone come seguito al manga “NARUTO”. Attualmente sono stati pubblicati 15 capitoli, e i primi 11 sono raccolti in 3 volumi.

Tre romanzi sono basati sul franchise di Boruto: Naruto Next Generations. Il primo è disponibile in Giappone dal 2 maggio; il secondo, invece, dal 4 luglio; il terzo arriverà dal 4 settembre.

In Italia, il primo volume del manga arriverà il prossimo 2 novembre e sarà edito da Planet Manga.

La serie animata omonima, prodotta da Studio Pierrot, è in corso d’opera dal 5 aprile 2017 e attualmente sono stati trasmessi 22 episodi su TV Tokyo.

telegra_promo_mangaforever_2