Il film è disponibile su Netflix.

Intervistato da ScreenCrush, Nat Wolff, interprete di Light Turner in Death Note, ha dichiarato: “Quando ho ottenuto il ruolo, mi sono detto che non sarei mai stato capace di scrivere dei nomi nel Quaderno della Morte. Dovresti essere uno psicopatico. Ma poi ho scritto un mio personale Death Note ed è stato sempre più facile inserire nomi. Alla fine ho dovuto bruciarlo. Era troppo cattivo.”

Basato sul celebre manga giapponese scritto da Tsugumi Ohba e Takeshi Obata, Death Note segue le vicende di un liceale che trova un’agenda soprannaturale che contiene un grande potere. Se il proprietario scrive il nome di qualcuno e ne disegna il volto sull’agenda, l’individuo in questione morirà. Inebriato da questo nuovo potere divino, il giovane inizia ad uccidere tutti quelli che ritiene immeritevoli di vivere.

Death Note è diretto da Adam Wingard (The Guest, You’re Next). Il film vede nel cast Nat Wolff (La colpa è nelle stelle) nel ruolo di Light Turner; Margaret Qualley (The Nice Guys, The Leftovers) nel ruolo di Mia Sutton; Willem Dafoe (Spider-Man, Justice League) nel ruolo di Ryuk lo Shinigami, Keith Stanfield (Straight Outta Compton) nel ruolo di “L”; Paul Nakauchi (Alpha and Omega) nel ruolo di Watari; e Shea Whigham (Agent Carter, Boardwalk Empire) nel ruolo di James Turner e Masi Oka (Heroes). Il film è prodotto da Roy Lee (The Ring, The Departed), Dan Lin (The Lego Movie, Sherlock Holmes), Jason Hoffs (Edge of Tomorrow – Senza domani), e Masi Oka (Heroes Reborn, Hawaii-Five-0).

telegra_promo_mangaforever_2