Il cordoglio di Stephen King, John Carpenter e altri colleghi per la scomparsa di Tobe Hooper

Pubblicato il 28 Agosto 2017 alle 19:00

Il regista di Non aprite quella porta è morto sabato scorso all’età di 74 anni.

E’ scomparso sabato scorso, all’età di 74 anni, Tobe Hooper, regista di celebri opere horror quali Non aprite quella porta 1 e 2, Quel motel vicino alla palude e Poltergeist – Demoniache presenze.

Il regista John Carpenter ha twittato: “Tobe Hooper ha diretto Non aprite quella porta, un’opera seminale del cinema horror. Era un uomo gentile ed un amico. E’ un giorno triste.”

Stephen King, autore de Le Notti di Salem e The Mangler, entrambi trasposti da Hooper: “Mi dispiace sentire che Tobe Hooper sia scomparso. Fece un lavoro fantastico con la miniserie Le notti di Salem. Ci mancherà.”

Eli Roth, regista di Hostel e The Green Inferno: “Poche persone sono state generose, gentili ed incoraggianti come Tobe Hooper. Mi mancherà molto e mi ritengo fortunato di aver trascorso del tempo con lui.”

James Wan, regista di Saw e The Conjuring: “Mi spiace sentire della morte di Tobe Hooper. Un animo gentile. La tua eredità è viva.”

https://twitter.com/creepypuppet/status/901751579363074048

Tom Holland, regista di Ammazzavampiri e La Bambola Assassina: “Una delle persone più gentili che abbia mai conosciuto, con uno spiccato senso dell’umorismo.”

Scott Derrickson, regista di Doctor Strange: “Addio, Tobe Hooper. Re dell’horror trasgressivo.”

Edgar Wright, regista de L’alba dei morti dementi e Hot Fuzz: “Mi rattrista sapere della morte di Tobe Hooper, un altro maestro dell’horror. Ha realizzato alcuni momenti cinematografici sconvolgenti e indimenticabili.”

Clive Barker, regista di Hellraiser: “La motosega si è spenta, ma la sentiremo per sempre.”

Kevin Smith, regista di Clerks e Tusk: “Tobe Hooper ha dimostrato che non c’è bisogno di molti soldi o di una grande casa di produzione per fare un film. Tobe sarà sempre uno dei più grandi registi che sia mai vissuto. Mi ha divertito molto tempo prima di capire che volevo diventare un regista e mi ha ispirato mentre imparavo a raccontare le mie storie sul grande schermo. Grazie, signor Hooper, e grazie per essere stato così gentile e paziente quando ci siamo incontrati.”

View this post on Instagram

‪RIP #TobeHooper, brilliant director of #TheTexasChainsawMassacre – one of the most successful independent films of all time. I met this icon once, years ago at the old Dave's Laser on Ventura in the Valley. I was able to tell him how important he was to me and indie cinema in general and how much I LOVE TexasChainsawMassacre2 – (a movie that me and @TellEmSteveDave and #VincentPereira still quote at each other to this day). Not only did the man terrify me with #SalemsLot and #Poltergeist in my youth, his DIY moxie to make movies at all inspired me as a 23 year old who wanted to make Clerks. While my first film wasn't a horror movie (I wouldn't make my first horror flick until #JerseyGirl), I was terrified nonetheless about spending 27 grand on credit cards when I was dirt poor. But Tobe's work made the prospect of making a movie with no money when I'd never done something like that before less scary. He proved you didn't need lots of money or studio backing to make a flick – so to me, Tobe will always be one of the best filmmakers who ever lived. He entertained me long before I knew I wanted to be a filmmaker and he inspired me and kept me going when I was first learning to tell my stories cinematically. Thanks for that, Mister Hooper – and thanks for being so gracious and patient when I rightly gushed at you that day. You changed the world, storyteller, and your name and ideas will always be a part of my DNA. Because sex? Well nobody knows what sex is. But the saw is family! #KevinSmith #TobeHooper #Director #filmmaker #indiefilm #horror ‬

A post shared by Kevin Smith (@thatkevinsmith) on

James Gunn, regista di Slither e Guardiani della Galassia: “Oggi è scomparso Tobe Hooper. Era un regista di horror seminali, quali Non aprite quella porta, Poltergeist e il mio preferito, Il tunnel dell’orrore. Insieme a Spielberg, Lucas, Carpenter e Dante, è stato uno dei registi e dei miei amici cinefili che adoravo da piccolo. Ha creato anche il momento che mi ha spaventato di più da bambino: il ragazzino morto che fluttua fuori dalla finestra ne Le Notti di Salem.”

William Friedkin, regista de L’esorcista: “Tobe Hooper, un uomo gentile che ha realizzato il film più terrificante di sempre. Un buon amico che non dimenticherò mai.”

Articoli Correlati

Black Clover è un manga che vanta un seguito di tutto rispetto. L’opera realizzata da Yuuki Tabata – pubblicata...

05/12/2021 •

12:41

Dopo il recente annuncio relativo alla produzione di una seconda stagione animata, proseguono le iniziative legate a TONIKAWA:...

05/12/2021 •

12:20

La trasposizione anime del seinen manga Golden Kamuy di Satoru Noda proseguirà con una quarta stagione. A realizzarla lo studio...

05/12/2021 •

12:09